Le nostre PAGELLE: Dragowski sciagurato e la Fiorentina dietro prende troppe imbarcate. Che impatto per Gonzalez

Gonzalez in azione all'Olimpico. Foto: Fiorentinanews.com

Dragowski: 4 Tra l’uscita che ha fatto e il rimanere in porta, in quella circostanza sarebbe stato sicuramente meglio aspettare. Peccato davvero perché per i primi 16 minuti la Fiorentina sembrava non avere il minimo problema a controllare la Roma e anzi, stava pure facendo la partita. Resterà sempre il rammarico per non sapere quello che sarebbe potuto essere undici contro undici.

Venuti: 5 Tiene Veretout in gioco sul 3-1 ed è certamente l’errore più grave della sua partita. Ci sono però delle volte che ti chiedi: ma lui e Milenkovic dove sono? In fase difensiva Italiano avrà molto da lavorare se la società non gli darà qualche nuovo innesto oltre Nastasic. Sottil: SV.

Milenkovic: 5 Sarà sfortunato quanto volete, ma sta di fatto che quando c’è da individuare chi ha tenuto in gioco l’attaccante avversario basta girarsi verso di lui e difficilmente si sbaglia. Anche stavolta è una questione di tallone, ma tanto basta per Mkhitaryan per poter esultare. A disagio, anche tecnicamente per larga parte del match. Talvolta però succede che anche il peggiore in campo possa riabilitarsi, almeno parzialmente, trovando il gol dell’1-1 momentaneo con un buon inserimento da dietro, controllo e conclusione perfetta. Passata la sbornia del pari, tornano le imbarcate.

Igor: 5 Sul 2-1 il tallone che tiene in gioco tutti è di Milenkovic come al solito? No, stavolta è il brasiliano il protagonista sfortunato che non sale una frazione di secondo prima. Soffre Abraham (e talvolta soffre pure di solitudine dietro, ma quella non è colpa sua).

Biraghi: 5,5 Dietro la Fiorentina sbanda. Lui è forse quello che sbanda meno, ma non è una grande soddisfazione per colui il quale era alla prima da capitano viola in campionato. Anche perché di limiti ce ne sono anche da quella parte.

Bonaventura: 6,5 E’ per lui la palla-gol migliore del primo tempo per i viola, calcia però addosso a Rui Patricio da pochi passi. Tecnica e fatica al servizio della squadra. E poi pressa e si inserisce, il repertorio completo della mezz’ala. Benassi: 5,5 Ha un’opportunità appena entrato, ma calcia male, poi non tocca praticamente palla.

Pulgar: 6 Partita stranissima per il cileno. Fino all’azione dell’2-1 della Roma è protagonista di un’ottima prestazione. Con posizione, anticipo, passaggi in verticale. Tra l’altro è suo anche il lancio dalle retrovie ad imbeccare Milenkovic nell’azione dell’1-1. Poi perde la palla dalla quale nasce il nuovo vantaggio giallorosso, per l’appunto, ed è come se avesse preso un pugno in pieno stomaco, di quelli da stordimento, che lascia il segno.

Maleh: 5,5 Il più timido e nel primo tempo e con qualche difficoltà di troppo. Comprensibile per uno che era all’esordio in A. Castrovilli: 5,5 Non imprime quel cambio di passo dalla sua parte. E non tiene botta sul 3-1, quando si fa spostare prima del filtrante dentro l’area.

Callejon: SV. Terracciano: 6 Respinge in angolo una conclusione di Zaniolo. Ci mette la manona anche su Shomurodov per evitare la quaterna giallorossa. Sulle reti subite poco o nulla da dire.

Vlahovic: 5,5 Fa strano dirlo, ma il gol dell’1-0 della Roma nasce da una palla controllata male dal serbo e data poi ad Abraham con quello che ne è conseguito. Ha la palla per segnare l’1-1 ma il suo sinistro ravvicinato gli esce ‘strozzato’ e finisce tra le braccia di Rui Patricio.

Gonzalez: 7 Quando si inserisce tra le linee, e lo fa spesso, sono dolori per la Roma ed è difficile da contenere. E poi come svetta anche di testa, una dote che nessuno gli riconosceva, ma che ci ha fatto vedere sia col Cosenza in Coppa Italia sia contro la Roma stasera. Con la sua rapidità e la sua tecnica, la Fiorentina può costruire molto. Saponara: SV.

Italiano: 6 Gli va riconosciuto che ha saputo imprimere personalità alla squadra. Per 70 minuti, anche in inferiorità numerica, meglio la sua Fiorentina che la Roma di Mourinho. Però dietro c’è ancora molto da registrare. E la speranza per lui e per la squadra è che la dirigenza si svegli e gli fornisca un terzino destro di livello, sperando che Nastasic sia quello che ci ricordavamo tutti e non quello in difficoltà dell’ultima stagione.

Guarda i commenti (22)

  • Drago: 4 - scelta d'uscita senza senso. Ma il regolamento è scellerato e dovrebbe cambiare. Non si può punire un errore, condizionando tutta la partita. Non è né sportivo né
    Terracciano: 6 - Serata tranquilla. La Roma è poca cosa. Sui gol, incolpevole.
    Igor: 5 - un paletto. Tutta la linea difensiva sempre scomposta, anche se per cm.
    Milenkovic: 5 - secondo paletto. Ottimo come sempre negli inserimenti offensivi, ma qui valutiamo la fase difensiva. Il reparto visto ieri sera prenderà una valanga di reti. Qualche sbavatura in fase di appoggio non da lui.
    Biraghi: 6 - Buona la fase offensiva. Ma in quella difensiva il nostro nuovo capitano si conferma poco attento.
    Venuti: 5 - Non può essere il terzino titolare della Fiorentina. Anche lui, si fa spesso trovare fuori linea. Non attacca, ma meglio così. Difende come può: modesto modesto.
    Pulgar: 5,5 - Primo tempo sotto tono: quando si deve impostare dalla difesa, lui è sempre a nascondersi dietro gli avversari. Nel secondo tempo, nel nostro miglior momento fa venti minuti discreti, toccando una buona dose di palloni, molti dei quali rallentando il gioco, ma perlomeno la palla passa dai sui piedi. Grande assist per Milenkovic, e qualche ottimo cambio campo aereo. Ma la maggior parte delle molte palle toccate, scolastiche, e per l'appunto: solo toccate.
    Maleh: 5 - I primi venti minuti sta coi frati e zappa l'orto. In dieci, sparisce e brancola nel buio. Era alla prima, e si vedeva. Timidamente smarrito. Lasciamolo crescere.
    Bonaventura: 6,5 - Non è in forma smagliante e un po' si vedeva. Però, tutto sommato ha corso, lottato e provato a tenere in piedi la parte destra del campo. Qualche ottimo inserimento, peccato poi la soluzione conclusiva.
    Castrovilli: 6 - Secondo me, la differenza con Maleh c'è e si è vista. E' entrato e ha provato a gestire una buona dose di palloni, dando più continuità alla manovra, ma senza lampi eclatanti e con qualche evidente sbavatura. Ma da quando è entrato, il centrocampo ha preso più coraggio. Certo, da lui ci aspetterebbe qualcosa di più, visto che al momento questa squadra non sembra avere tecnicamente a centrocampo nessuno in grado di essere illuminante, stravolgente e decisivo.
    Callejon: s.v. - In venti minuti, qualche appoggio qua e là. Mah. Impalpabile.
    Benassi: s.v. - E' entrato e dopo aver toccato un pallone è sparito: sparire è una delle cose che gli riesce meglio. La palla sui piedi sparata in tribuna, un errore di scelta. Impalpabile.
    Saponara: s.v. - Pochi minuti, è vero. Ma impalpabile. Il passo è quello dell'ex giocatore di calcio. Perde una palla sanguinosa. Il suo ingresso si sfuoca in un dato di fatto: la Fiorentina non ha una panchina all'altezza per provare a rimettere le partite.
    Sottil: 5,5 (di incoraggiamento) - Anche lui, nulla di che, ma che pretendere. Non è mai facile entrare a fine gara e avere un impatto giusto. Almeno lui, rispetto agli altri subentrati ha provato a toccare qualche palla e a farsi notare per qualche scatto, condito però da qualche passaggio impreciso. Sarà un'alternativa valida?
    Gonzalez: 7 - Ottima gara davvero. L'argentino ha fin da subito dimostrato di essere di qualità superiore, rispetto all'intelaiatura della squadra. Ciò dimostra che i giocatori interessanti e che possono fare la differenza sono quelli che hanno un certo costo. Non ha ancora i 90 min sulle gambe, ma è stato l'unico a essere incisivo e a mostrarci sprazzi di quell'imprevedibilità e quel talento che ci aspetterebbe da un giocatore di classe, gente che questa squadra non sembra nel suo complesso avere.
    Vlhaovic: 5 - Lottare ha lottato, ma ancora molto, troppo macchinoso. Nervoso e incostante. Poco servito, e forse anche per la sua scarsa lucidità. Non credo fosse facile per lui spuntarla con addosso tutta la difesa avversaria. Per questo si è notato che lassù manchi la seconda punta (lo sanno anche i muri). Nell'unica grande occasione capitatagli, fa un grande aggancio ma poi conclude debolmente con una girata che un grande centravanti deve mettere dentro sempre. E lui la metterà, perché i colpi li ha. ma deve restare tranquillo, coi piedi per terra e lavorare umilmente. Sebbene un futuro radioso lo attenda, non è ancora arrivato da nessuna parte. Questa non sarà la stagione della consacrazione, ma bensì della riconferma. E la strada sarà insidiosa. Ora dovrà saper gestire pressioni e aspettative. Forza!
    Italiano: 6 - Grintoso e sempre sul pezzo. Ha chiesto alla squadra di non arrendersi e giocarsela fino all'ultimo. Qualcosa è cambiato rispetto all'anno passato e già si percepisce, ma lascia qualche dubbio tutta la fase difensiva. Incolpevole sui cambi, che sono poca roba. la squadra è incompleta e molto lacunosa. La Fiorentina quest'anno giocherà a calcio e se la giocherà, ma dovrà imparare insieme al suo allenatore a essere più maliziosa, furba, e concreta, altrimenti? Sai quante belle occasioni sprecate?!

  • Come sempre alla prima partita dove il risultato non è una vittoria vengono fuori quelli che " vogliono bene alla Viola" . Poco importa se abbiamo fatto finalmente una partita "maschia" dove in 10 abbiamo messo in difficoltà l'avversario dopo partite e partite fatte con la coda tra le gambe. Il cambio di modulo di gioco e di allenatore è un dettaglio trascurabile. Quello che importa è che ci sia una sconfitta per non passare una settimana senza poter criticare, suggerire moduli di gioco o acquisti necessari. Ma perché questa ostinazione nel voler professarsi tifosi della Viola? Se vi garba l'erba del vicino c'è da scegliere.....

  • Pulgar 6 e Castrovilli 5.5? Ma che partita avete visto? Il ballerino è stato inguardabile, ed ha perso una palla, che ci è costata il gol. Pulgar è un bradipo, dql passaggio orizzontale, che non può giocare davanti alla difesa, in un centrocampo a tre....

  • Pulgar non è va stato insufficiente, giusto il 6.
    Venuti per piacere mettetelo in panchina.
    Maleh non mi è dispiaciuto

    Castro bohhhhh

  • pulgar 6? Ha perso palloni a ripetizione, non ha mai verticalizzato, lento di piede e di mente
    Secondo vi dovreste rivedere la partita
    In quel ruolo ci vuole qualcuno che sappia legare difesa e centrocampo, non uno scarsone

  • Possiamo dare la colpa ad italiano per la difesa ballerina solo sul 3 goal, i primi due sono errori dei singoli giocatori che hanno perso palla ingenuamente(1° goal vlahovic 2° goal pulgar). per il resto, a parte forse la giocata sulla destra che ha umiliato biraghi con traversa di abraham, non ho visto una roma superiore, dusan poteva fare tranquillamente 2 goal ma forse era troppo distratto.

  • Tutto giusto ma sul primo gol l'attaccante della Roma aveva una spalla avanti, quindi var che ha tappato. Bisogna avere più attenzione a centrocampo e dietro

  • : Italiano un altro Zeman. difesa in mezzo al campo, e per vincere le partite bisogna fare quattro gol e non sempre si fanno. oltretutto si può affondare ovunque e con chiunque. pericolosissimo :

  • sono masochista ma sono contento. spero che Rocco capisca che persone incapaci e sciagurate ha per le mani.
    Comunque venda pure il gioiello tanto più si potrà aspirare al massimo al decimo/undicesimo posto in classifica e si dovrà soffrire anche questa stagione

  • Qui l’unico che si merita la sufficienza è Gonzales e basta , il resto sono da insufficienza e poi non puoi far giocare da solo lì davanti Vlahovic . La Roma ha vinto perché aveva un centrocampo degno di questo nome noi no . Inoltre anche su le sostituzioni se le avesse fatte Iachini tutti addosso , addirittura 6 ad Italiano che ha toppato tutte le sostituzioni. Ho la vaga sensazione che se qui non si trova un rimedio del tipo almeno 4 acquisti di livello mi sa che anche questo sarà um anno penoso.

  • Dragowski 4 : scelta sbagliata che condiziona la partita ;
    Terracciano 6: non sbaglia nulla, da sicurezza. Siamo sicuri sia peggio del polacco?
    Venuti 5 : giocatore mediocre, tutto qua. Male sul terzo gol .
    Milenkovic 6: fa gol , dietro sbanda un po’ ma perché i meccanismi sono chiaramente ancora da registrare.
    Igor 5 : come Milenkovic, ma un punto in meno perché non segna. La sensazione è che non sia un centrale a 4, troppo lento.
    Biraghi 6: spinge molto più che con inchini e mette moltissime palle interessanti. Cala nel finale perdendo qualche pallone di troppo.
    Pulgar 6 : dominatore nel primo tempo, assist per il gol di Milenkovic nel secondo e fino ad allora è da 7. Poi perde il pallone del secondo gol e va in confusione totale.
    Bonaventura 6,5 : tra i più vivaci e i più positivi. Ma sbaglia qualche scelta e pare anche molto nervoso.
    Maleh 5,5 : parte benissimo poi perde tre palloni a fila ed esce dalla partita .
    Castrovilli 5 : non da davvero niente alla partita, non si esce così dalla panchina.
    Callejon SV
    Benassi 5,5 : idem come Castrovilli ma ha l alibi di avere poco tempo a disposizione.
    Saponara 5 : idem come Benassi ma perde un pallone sanguinoso.
    Sottil 6: lui invece entra con il piglio giusto, ma il tempo per fare male è troppo poco.
    Gonzales 7: questo è un bel giocatore, molto tattico e intelligente. Colpisce di testa, e la sensazione è che possa diventare l’uomo chiave viola.
    Vlahovic 5: è obbligatorio dargli sempre 5,5 o 6 anche quando fa male ? No. Partita incolore, sovrastato da Ibanez, e fallisce una buona palla sul suo piede forte.

  • Redazione, Gonzalez che svetta di testa non si conosceva???
    Ha fatto 8 gol su 33 di testa, anzi 9 con quello al Cosenza. Pari a oltre il 24%. Viene soprannominato El bicho ovvero insetto, per questo motivo.

  • Chi ha seguito Italiano sa perfettamente che la sua fase difensiva non è quella dell'Italia del 2006. Se vogliamo evitare di prendere troppe grandinate dovranno prendergli Nesta e Cannavaro, se riescono a trovarli...

  • Per il terzino destro (che sa giocare molto bene anche a sinistra) hanno dormito perdendosi a fare ripicche con Lirola e il marsiglia, era chiaro che Zappacosta lo avrebbe preso una società con dirigenti più svegli... Oltre che avere percassi che è grande amico della Granovskaia, che al chelsea comanda

  • Condivido quasi tutti i voti dati ai giocatori ma non condivido il 6 dato a mister Italiano, Ha sbagliato a non approfittare dello sbandamento della Roma e fare scendere in campo degli attaccanti. Invece ha scelto di far giocare Benassi e lasciare in campo Pulgar, che facendosi soffiare dai piedi il pallone da un romanista ha consentito alla Roma di uscire dalla crisi e di proiettarsi verso la vittoria. E Biraghi? Me lo ha lasciato in campo nonostante non capisse più nulla di cosa accadeva sul terreno di gioco. No, da mister Italiano mi aspettavo molto ma molto di più. Invece, anche lui ha commesso gli stessi errori che faceva Iachini. Le formazioni e le sostituzioni vanno indovinate. Lui, invece, ha scelto nel primo tempo Maleh e la Viola era come se giocasse in nove, visto che quel pazzo di Dragowski aveva fatto la frittata facendosi espellare per quel fallaccio contro lattaccante della Roma.

    • Credo che il giudizio sulla difesa non tenga di conto del fatto che il gioco di Italiano mette in difficoltà i centrrali difensivi,specialente se i meccanismi sono poco oliati.Non sono ,poi, d'accordo su Pulgar che è troppo lento di testa e di piede,anche quando sembra che detti il gioco e che nel secondo tempo ha perso un paio di palloni sanguinosi ed accentuato la lentezza
  • Dragovski 4 per un'uscita folle e senza senso; pairetto -10 per una espulsione assurda, vergognosa e allucinante, con il romanista che si era allargato, poi appena sfiorato

  • Con 11 giocatori del livello di Gonzalez saremmo come la Roma. Così come siamo oggi anche Gonzalez se ne andra. Capito Commisso???

  • Pulgar per me male sempre, oggi anche Venuti. Meh mi è piaciuto molto di più di Castrovilli.

  • Pulgar non merita la sufficienza. Principale responsabile del secondo gol della Roma.

Articoli correlati