Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: Gil Dias…perché? Badelj vince per distacco, ma anche i centrali non sono male

Sportiello: 6 Sul gol di Petagna c’è chi dice: “Eh ma Sportiello poteva fare di più”. Prendere un colpo di testa che ti arriva da quella posizione con quella velocità e a quell’altezza non è facile da prendere. Smanaccia un insidioso colpo di testa di Petagna indirizzato all’incrocio.
Milenkovic: 5 Venne il giorno in cui ha fatto vedere tutti i limiti relativi alla sua mancanza d’esperienza. C’è molto da ridire su quello che hanno fatto lui (e Biraghi) in occasione del gol di Petagna. Già ammonito (giallo forse ingiusto) non trova niente di meglio da fare che trattenere vistosamente ed intenzionalmente Gomez, beccandosi un’espulsione evitabile e che poteva essere pericolosa allo stesso tempo.
Pezzella: 6,5 Ottimo intervento nel finale in rovesciata a sventare un pericolo importante per la Fiorentina. Prova solida.
Astori: 7 Il colpo di tacco per anticipare Petagna è forse il gesto tecnico più apprezzabile dell’intero incontro, almeno per quel che riguarda la Fiorentina. Sfiora il gol di testa nel primo tempo e anche lui, come Pezzella, regala una prestazione con poche sbavature.
Biraghi: 5 Assieme a Milenkovic (non) tiene Petagna nel gol dell’1-1 ed è un qualcosa che va sottolineato. Prova a rifarsi con un tiro dalla distanza finito fuori e una ripresa d’orgoglio, ma in una partita con tanti errori.
Benassi: 6 Non è certo un morto, anzi, nel secondo tempo, almeno fin quando è rimasto in campo, è stato quello a creare le cose migliori per i viola, con un bell’assist per Falcinelli ed un episodio dubbio in area atalantina. Piccola nota su questo episodio: duecentomila telecamere in campo e nessuna televisione che abbia fatto vedere un replay minimamente accettabile. Dabo: 6 Fa vedere quanto sia grezzo dal punto di vista tecnico. Almeno è utile perché va a tappare la falla lasciata da Milenkovic con la sua espulsione.
Badelj: 7,5 Per distacco è il migliore dei viola. Nemmeno il tempo di entrare in campo ed ecco che mette Simeone in condizione di andare verso la porta avversaria. Poi decide di provarci lui: impegna Gollini dalla distanza, segue l’azione, e insacca da centro area. Quando fa pressing riesce a mettere sempre in difficoltà gli avversari. Succede proprio questo al 90′ quando mette in condizione Falcinelli di poter battere Gollini, ma l’attaccante spreca.
Veretout: 6 Un match in cui privilegia pressing, corsa e posizione a qualche giocata e a qualche inserimento.
Gil Dias: 4.5 Pioli prova a sfruttare l’effetto entusiasmo del portoghese, derivato da una prestazione positiva del portoghese contro la Juventus…l’avesse mai fatto! Se il primo tempo dell’ex Monaco è così, così, la ripresa è semplicemente inguardabile. Thereau: SV.
Chiesa: 6 Ce l’abbiamo nel cuore, perché è vero che è abbastanza egoista di natura, ma quando hai davanti giocatori che non fanno movimento, che non fanno una giocata nemmeno a pagarli (parlo di Falcinelli e Gil Dias) è costretto a fare tutto da solo, a provare l’azione di sfondamento in mezzo, quasi sempre, a due giocatori avversari. Continua a partire troppo da lontano e crediamo che queste siano disposizione tecniche…sbagliate ovviamente.
Simeone: 5,5 Tutto in pochi minuti. Si mangia un gol dopo una buona azione personale, si becca un giallo per un intervento irruento, protegge e scarica per Gil Dias che calcia di poco fuori. Non si vede per alcuni sprazzi della partita, ma è anche vero che uscito lui la Fiorentina non ha più tenuto mezzo pallone in avanti. Falcinelli: 5 Non tiene mezzo pallone, non arriva primo nemmeno quando è in vantaggio, come sulla palla in mezzo di Benassi e non becca la porta nemmeno da buona posizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

50 commenti

  1. Tagomago, a Pioli puoi dare giocatori forti il problema che è lui che è scarso .

  2. Mai classifica fu più bugiarda di quella della Fiorentina

  3. Questa Fiorentina è povera.

    Capisco chi possa rammaricarsi per lo schieramento molto coperto del mister, ma questa Fiorentina, per quello che è realmente, non poteva sbilanciarsi troppo.
    Pioli l’ha schierata bene, in un campo e contro una squadra tutt’altro che facili.
    L’Atalanta non è una squadretta qualunque.
    A Bergamo anche Napoli e Juve (in coppa) hanno vinto male.
    La Viola ha retto nel primo tempo, imbastendo ottimi contropiedi, però sfruttati così così.
    A questa squadra manca la cattiveria e lucidità nel concretizzare.
    Chiesa e Gil Dias molto male.
    Simeone, maluccio, ma male assistito.
    Chiesa, quando abbassa la testa e s’intestardisce…deve migliorare e acquisire una visione più ampia.
    Biraghi è scarso.
    Benassi, il primo tempo non male, però le partite ne durano 90’…e non si può sparire.
    Veretuot sotto tono, anche se ha fatto la partita che doveva fare.
    Sportiello non convince.
    Bene Astori, Milenkovic, Badelj, anche se il gol preso è stato una comica:
    Biraghi che marca Milenkovic e Petagna, zac!

    Rimango della mia idea.
    Questa Fiorentina è più scarsa di quel che si creda.
    Però se si imparasse a essere più cinici, ieri, in un campo dove se ti fossi scoperto troppo l’avresti anche persa, potevi anche fare il colpaccio.
    Date a Pioli giocatori buoni, non Dabo Falcinelli…o sempre questi mezzi panchinari altrui…

  4. Redazione, non vedo il voto a Pioli che per me è un 4 pieno , non si è accorto che doveva spostare Pezzella su Gomez e mettere Milenkovic centrale il ragazzo ha sbagliato sul secondo giallo ma un allenatore capace avrebbe visto che Gomez un brevilineo contro un gigante come Milenkovic bastava che lo toccava andava giù per questo doveva cambiare marcatore , poi vogliamo parlare nel tener in campo G. Dias per 70 minuti nullo inesistente e che fa il fenomeno del nostro allenatore fa uscire Simeone che è vero in questo momento non arriva alla sufficienza ma almeno si muove si impegna per far entrare Falcinelli altro giocatore inesistente per tutta la partita che ha giocato .
    Qui non sono i giocatori che non carburano anche se molti sono mediocri forte , qui ci vuole un altro allenatore altro che .
    Su Sportiello be non concordo con voi si vede che parte in ritardo è inutile continuare nel difendere un portiere che è indeciso spesso , che poi Biraghi e in parte Milenkovic fanno tirare a rete di Testa Petagna non comporta che Sportiello poteva fare di più.

  5. ahahah 😀

  6. Per la redazione…
    Capisco che i voti dati da voi siano soggettivi, in quanto è la vostra opinione dopo aver visto la partita. Ma anche i commentatori di questo sito l’ hanno vista, io addirittura 2 volte (dallo stadio e poi a casa) e quasi tutti siamo concordi nel dare la sufficienza a Milenkovic che, in un ruolo non suo e contro un avversario brevilineo e molto più veloce come Gomez, ha fatto una buona prestazione.
    Forse sarebbe meglio rivedere e modificare quel voto verso l’ alto.
    Un saluto e buon proseguimento.
    Già spiegato il perché. Prendetevi un secondo per leggere il commento al voto e un paio di risposte ai lettori e capirete. Un saluto S.D.C.

  7. D’accordo con voti e analisi. Milenkovic doveva stare più attento, e non è questione di inesperienza ma di superficialità. Sul gol sportiello qualcosa poteva fare. Davanti devono essere più determinati. Testa al Chievo ora.

  8. Intanto Babacar + 1 gol. I giovani bravi costano vedi Under della Roma pagato 15 ml. per fare la riserva. Gil Dias è in prestito biennale ed alla fine non sarà riscattato di certo per 20 ml (sic !!) data la sua assoluta inconsistenza. Tanto varrebbe provare Lo Faso o addirittura Sottil.

  9. Tifolamagliaviola

    Quattro partite: un punto contro una squadra che nemmeno tre giorni prima aveva giocato una partita durissima a Dortmund. Quando andavano tramortiti, ossia nell’ultima mezzora, siamo andati nel pallone. Le pagelle sono inutili, qui ormai siamo a un livello di mediocrita’ anche a livello psicologico, veramente drammatico. Per uscire da questo tunnel serviranno grossi investimenti e un cambio radicale a livello tecnico perche’ il Corvo e Pioli hanno fatto male, molto male. Lo stadio, il centro giovanile non fanno punti, i punti li fanno squadre con giocatori decenti allenati bene. Ripeto, per cambiare questo andazzo ci vogliono investimenti e nuove risorse umane, altrimenti non si va da nessuna parte.

  10. Ha ragione Pioli. Siamo una squadra da sesto-settimo posto ma finchè lui continuerà a sbagliare formazione e sostituzioni ci dovremo accontentare dall’undicesimo-dodicesimo posto in classifica. Metta fuori squadra Sportiello (hai visto che non sa uscire sui palloni alti?), Simeone, Biraghi, Gil Dias e Thereau e forsse la Viola riuscirà a raggiungere il sesto o il settimo posto in classifica. Il signor Pioli dovrebbe prendere esempio da Bellardini o da Mazzarri, che seguono una scuola di pensiero diversa dalla sua. Fanno giocare i più forti e i più in forma tra quelli a disposizione e non garantiscono il posto da titolare a nessuno. Lei, invece, fa giocare quelli che a suo parere sono i migliori e insiste a farli giocare anche quando compiono reiterati errori o quando forniscono scandalose prestazioni. Mi riferisco a Sportiello, Thereau, Biraghi, Simeone, Gil Dias, Laurini. E’ dura sostituire cinque giocatori ma nella vita, per riuscire, bisogna rischiare ed avere coraggio. Signor Pioli si dia una mossa. Da qui alla fine del campionato cambi formazione e faccia giocatore i tanti talenti del parco giovani in forza alla Fiorentina.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.