Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: Mira, mira, che Mirallas! Lafont, questa volta ci scappa il paratone. Gli episodi sono dalla parte di Simeone, ma quell’esultanza…

Lafont: 7,5 Stavolta ci scappa il paratone del francese. Un solo intervento ma decisivo ai fini del risultato quello sfoderato al 75′ su tiro ravvicinato e a botta sicura di Caputo.
Ceccherini: 6 Forse è il più continuo in retroguardia, con un solo errore ad inizio ripresa, quando stringe troppo al centro lasciando un’autostrada ad Antonelli.
Pezzella: 6 Costretto ad andare a chiudere su Caputo per tappare una falla, arriva però in leggero ritardo (parliamo ovviamente della rete siglata dagli ospiti). Poi si muove con la consueta sicurezza, perdendo pochi colpi.
Vitor Hugo: 5,5 Si addormenta e tiene tutti in gioco sul gol dell’Empoli. Riesce a mettere fuori un colpo di testa da cinque metri.
Chiesa: 6 Che abbia corsa, che abbia voglia di sfondare tutto e tutti è un fatto palese ed è un merito che gli va ascritto. Deve fare i conti con il suo egoismo che lo porta a tirare in qualsiasi situazione, anche quando è chiaramente impossibile fare gol.
Benassi: 6 Parte in una posizione ibrida, una trequartista quasi puro con tanta libertà di attaccare la porta avversaria. E si inserisce anche bene in diverse circostanze, movimenti però sui quali viene ignorato dai compagni.
Norgaard: 6 Non si prende grandi rischi, cerca di fare l’essenziale. Ha un approccio se vogliamo giusto per un ragazzo che finora non aveva avuto la possibilità di mettersi in mostra. Dabo: 7 Decide di diventare subito protagonista e la prima palla che tocca, parte spedito verso la porta avversaria e spara un rasoterra dai venti metri che batte Provedel.
Gerson: 5,5 Arriva anche lui, con calma, molta calma, troppa calma.
Biraghi: 6,5 Bene quando c’è da spingere, meno bene quando c’è da chiudere. Segna di testa nel primo tempo, gol però annullato per un leggero fuorigioco. L’Empoli va in vantaggio con Krunic che gli prende il tempo e lo anticipa. Scodella il cross sul quale Simeone di testa fa il 2-1. Poi mette altre due palle in mezzo pericolose e che non diventano gol solo per una questione di centimetri. Hancko: SV.
Simeone: 6,5 Gli episodi sono dalla sua parte. All’interno di una prestazione non certo mirabolante, mette la palla a Mirallas per l’1-1. E poi segna anche la rete del 2-1 di testa. Poteva tranquillamente evitare quell’esultanza polemica.
Mirallas: 7,5 Ormai ci ha preso gusto e risegna ancora dopo il gol fatto a Reggio Emilia. Ma al di là del singolo episodio dimostra innanzitutto di avere attributi, a differenza di alcuni suoi compagni. E anche in condizioni fisiche ottimali, corre, dribbla e tira. Se gioca così può diventare un elemento fondamentale. Eysseric: 5 Si lamenta perché non gioca…Poi sbaglia tre passaggi su quattro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

24 commenti

  1. Tifolamagliaviola

    Sei a Chiesa, sei a Noorgard mah….. Mi chiedo se non sia cominciato il teatrino contro Chiesa …

  2. Supercannabilover

    S69, di solito non commento i voti ma una parata 7,5 mi pare troppo, sembra più il giustificare una serie interminabile di articoli che lo osannano dal primo giorno. Un po’ come successe l’anno scorso con sportiello da nazionale.. Per me non può prendere lo stesso voto di Mirallas che è stato il migliore della partita, punti di vista

  3. Cioè fatemi capire, sono due mesi che insultate via radio, internet, allo stadio un giocatore, e questo deve stare zitto e buono? Tifosi voi? Fate schifo

  4. Alessandro, Toscana

    Etpetalasna hai seri problemi mentali, gobbo!
    Come è andata allo Stadium?
    Avete vinto con furto anche sabato vero? Ecco perché sei così contento, ladro!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.