Le nostre PAGELLE: Terracciano para quasi tutto e sfiora il miracolo. Tutta l’ingenuità di Milenkovic

Terracciano: 6,5 Zielinski e Ruiz lo chiamano in causa in apertura, lui ci mette le manone per dire di no. Sulla punizione di Insigne, probabilmente, non ci sarebbe mai arrivato, ma la traversa gli dice di no. Al 51′ fa lo stesso anche con Politano. Respinge pure il penalty di Insigne, però la palla finisce nuovamente sui piedi dell’attaccante del Napoli che mette dentro facilmente. Spiazzato da Venuti (involontariamente) sul raddoppio.

Milenkovic: 5 Intendiamoci subito, in un’altra era nessun arbitro avrebbe dato il rigore che è stato concesso al Napoli. Nell’era del Var un difensore deve stare attento a tirare la maglia dell’uomo che marca sui calci piazzati, anche se questa e lieve, perché il risultato è che automaticamente scatta il penalty. Possiamo dunque dire che il serbo è stato ingenuo. E ha anche concesso spazio a Insigne sull’azione del 2-0: controllo e assist per il capitano azzurro, con l’ex Partizan a tre metri.

Pezzella: 6 Con l’ammonizione presa oggi potrebbe essere definitivamente finita la sua avventura a Firenze. Una prestazione quella odierna che non lo ha visto coinvolto in episodi determinanti per la sconfitta.

Caceres: 5,5 Non si capisce il nervosismo che ha avuto per tutta la gara.

Venuti: 5,5 Si trova sulla traiettoria del tiro di Zielinski suo malgrado. Probabilmente il tiro del centrocampista sarebbe finito fuori e quindi la sua deviazione diventa determinante.

Bonaventura: 5,5 Qualcosa nel primo tempo si vede, anche delle belle uscite di classe, come una ruleta al limite dell’area viola. Col passare del tempo si estrania dal gioco. Callejon: SV.

Pulgar: 6 Costruzione non molta, ma corsa e posizione ci sono.

Castrovilli: 5,5 Non brilla di certo per iniziativa. Eysseric: SV.

Biraghi: 5,5 Mette un buon cross per Vlahovic in apertura (parliamo del gol annullato ai viola), poi infila una serie di errori. Igor: 6 Sul fronte sinistro si occupa di contenere Lozano.

Vlahovic: 6 Bella girata di testa, tutt’altro che facile, e palla in fondo al sacco. Peccato che fosse in fuorigioco, altrimenti saremmo stati a celebrare un’altra prodezza, l’ennesima del suo campionato. Lo vediamo a rincorrere gli avversari come un vero mediano fino al novantesimo. Non ha voglia di mollare neanche in una partita che significava poco per questa squadra.

Ribery: 6 Al 31′ decide di andare dritto verso la porta del Napoli, ma la sua conclusione è tutt’altro che irresistibile. Caceres e Vlahovic si rammaricano perché si aspettavano un assist dal francese. Dopo un primo tempo sottotono nella ripresa ci regala qualche pezzo di bravura. Kouame: SV.

Iachini: 5,5 Ci aspettavamo qualche novità e non c’è stata. Aveva detto che avrebbe dato spazio a chi ne ha avuto meno, ma abbiamo visto praticamente gli stessi uomini di sempre. La Fiorentina non sfigura contro un grande avversario, ma si poteva osare di più, molto più di così, specie in alcune scelte.

Guarda i commenti (10)

  • Continuate a non pubblicare i commenti di chi vi sta antipatico o vi becca in castagna , tanto proprio in queste ore state dimostrando quanto siete sul pezzo... perche' lo scoop della serata pubblicato sugli altri ve lo siete perso.
    Sì in effetti non ci sono commenti critici...ottima chiave di lettura, acutissima come al solito. Un saluto Redazione

  • Tiri maglia giocatore, arbitro da fallo. In area tiri maglia ? Rigore. E’ logica. Non colpa dell’arbitro, colpa di Milenkovic. Poi che loro abbiano favori arbitrali a Firenze e’ sempre successo. Hanno perso lo scudetto una volta, ora si sono cautelati. Ma oggi il rigore di oggi poteva starci. Abbiamo perso con una bella squadra e come volevasi dimostrare una volta che abbiamo finito il compitino salvezza sono finiti anche gli stimoli. Non e’ un problema di giocatori : e’ di chi dovrebbe motivarli OLTRE l’allenatore. Manca la dirigenza col manico, e mancano gli stimoli per raggiungere palcoscenici importanti. Attendiamo fiduciosi un cambio di marcia. Ma chi visse sperando ...

  • I cambi non hanno convinto, i gol erano evitabili, il rigore è preso in modo ingenuo ma anche discutibile.

  • Fradiavolo ok che abbiamo parecchi giocatori scarsi e il gioco di Iachini non aiuta,ma ti ricordo che giocavamo contro il Napoli che a occhio arriva o secondo o terzo e soprattutto in quest'ultimo mese in superforma.Abbiamo fatto comunque una partita dignitosa e i ragazzi si sono impegnati molto più che a Cagliari ad esempio.SFV

  • : ci stava di perdere contro il Napoli di questi tempi. comunque partita condizionata-falsata, per colpa di un rigore vergogno. anche l'arbitro è stato un ora al var per capire se era rigore, non era certo neanche lui. poi la dato, così senza senso e motivo. domanda partita da ufficio inchiesta ? :

  • E' un personaggio modesto che non osa nemmeno in una gara inutile, come dice un certo prete famoso della storia il "coraggio chi non ce l'ha non se lo può dare", la cosa più lieta per noi è che ha finito questa ulteriore presenza da incubo e se ne andrà per altri lidi a lottare per qualche altra retrocessione, suo target abituale. Meno male che in conferenza stampa aveva pure paventato una proposta di rinnovo da parte del suo "padrone" verso il quale usa parole al miele, talmente melense da far venire il cacotto (le parole del presidente si ascoltano, non si commentano). A Firenze si dice ma vaia, vaia, vaia, facci un favore vaia!

  • Meno male che Iachini ha rifiutato la proposta dell'incompetente presidente Commisso perchè se avesse detto sì ci toccava piangere e bestemmiare anche il prossimo campionato. Iachini è un signore ma come allenatore è proprio scarso. E si è visto anche oggi per gli uomini mandati in campo. Meno male che ci siamo salvati ma Commisso anzichè recitare il mea culpa per gli scarsi giocatori da lui comprati si è scagliato contro i giornalisti rei ai suoi occhi di dire la verità. Cioè di scrivere e dire che quasi tutti i giocatori comprati da Pradè sono mediocri e non degni di giocare nel campionato di serie A e quelli confermati, come ad esempio Biraghi, Pezzella e Milenkovic, andavano venduti al miglior offerente perchè dannosi quando giocano. Per non parlare dei due allenatori ingaggiati: Iachini e Prandelli, due tecnici arretrati e difensivisti anche quando le avversarie non sono forti. Speriamo bene per il prossimo campionato. Altrimenti sarà dura per il signor Commisso rimettere piede a Firenze. Quest'uomo non vuol capire che le promesse si mantengono. Altrimenti è meglio non farle.

  • Terraciano il migliore,poi più o meno i soliti difetti di questa squadra.Ingenuita' in difesa( milenkovic),troppi errori di alcuni giocatori ( Castro, Ribéry), e quella incapacità di creare gioco e occasioni causate dal gioco di Iachini e dai limiti di molti giocatori.Sicuramente non una partita scialba come a Cagliari, però 21 tiri a 7,59% possesso a 41,6corner a 3 x il Napoli hanno evidenziato la differenza tra le due squadre direi netta.SFV

  • Abbiamo una massa di giocatori scarsi che forse sono secondi solo a quella Fiorentina di Gola Zuccheri Bruzzone come scarsità forse , tolti Vlahovic e Ribery il resto è una pena .

Articoli correlati