Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: Zavorre di tutto il mondo unitevi. Una serie di impresentabili scende in campo a San Siro

Sportiello: 5 Qualche buon intervento su Kessie e una bella uscita sulla testa di Kalinic. Però sulla punizione-gol di Calhanoglu ripete più o meno lo stesso errore fatto con Bernardeschi a Firenze contro la Juventus. Dragowski: 4,5 Alla fine subisce un gol sul proprio palo, uno sotto il corpo. Sulla respinta corta sul colpo di testa ravvicinato di Cutrone forse fa il massimo, però basta tirare o quasi per fargli gol.
Milenkovic: 5 Un primo tempo in cui non mancano le incertezze per il giovane serbo. Un secondo tempo sulla stessa falsariga, per non dire peggio.
Pezzella: 4,5 Purtroppo sui due gol del Milan dei primi 45 minuti c’è di mezzo sempre lui. Commette il fallo su Kalinic sanzionato con una punizione dal limite (intervento evitabile) e poi viene anticipato da Cutrone che di testa in tuffo batte Sportiello. Bruno Gaspar: 4,5 Presenza, si fa per dire, di semplice contorno.
Vitor Hugo: 5,5 Non era in perfette condizioni e lo si è visto fin dall’inizio della partita. Metterlo in campo è stato forse un azzardo troppo grosso. Maxi Olivera: 4 Già non rende quando viene impiegato nel suo ruolo naturale, figuriamoci quando viene adattato a fare il centrale difensivo. Calhanooglu ne approfitta per mandarlo al bar con una finta costruendo poi l’assist per il raddoppio rossonero. E mentre Kalinic gli passa davanti per appoggiare comodamente a rete, l’uruguaiano resta semplicemente a guardare.
Biraghi: 4,5 Il suo secondo tempo è condizionato sicuramente dall’infortunio muscolare patito nel primo (per altro prima frazione non positiva per lui), ma le reti del secondo tempo del Milan arrivano tutte in zona sua. Cutrone lo sovrasta di testa sul 3-1 di Kalinic e poi non è proprio presente sul movimento di Cutrone che si ritrova davanti a Dragowski per il 4-1.
Dabo: 5 Soffre anche lui per la mancanza dell’apporto di Cristoforo e anche, volendo, per quello di Benassi che oscilla tra centrocampo e linea dei trequartisti.
Cristoforo: 4 Di occasioni gliene sono state date diverse, anche quest’anno. Tutte vanamente e miseramente sprecate. Non azzecca nemmeno il più facile dei passaggi. Bonaventura lo salta, lo svernicia e va a tirare nell’azione del 5-1. Bravo ragazzo, non ha mai fatto polemica, ma anche basta…
Benassi: 4,5 Per 45 minuti non tocca palla, nella ripresa c’è una conclusione (si fa per dire) che finisce fuori da buona posizione.
Saponara: 4,5 Il ritorno a San Siro non lo sveglia dal torpore delle ultime partite. Non pervenuto.
Chiesa: 6 L’assist per la rete di Simeone resta il gesto tecnico più bello della partita della Fiorentina (anche se il tocco sotto a scavalcare Donnarumma del centravanti viola non è da meno). Un passaggio filtrante geniale, l’unica idea avuta in 90 minuti dai giocatori della formazione di Pioli. Cerca di tenere botta anche nel secondo tempo anche quando si presenta in avanti da solo contro due o tre avversari e spara un destro da posizione defilata che finisce fuori non di molto.
Simeone: 6 Unica palla giocabile e fa centro (con un gran bel tocco sotto). Chiude il campionato a quota 14 reti ben distribuite tra destro, sinistro e testa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

36 commenti

  1. Biraghi in marcatura sul gol – mi pare – di Kalinic è da rottura delle corde vocali.
    Oliveira – poretto – oltre a essere scarsissimo, ha giocato una partita su 100, fuori ruolo, e nella stessa azione arriva dopo 16 minuti a coprire l’avversario, quando la palla da in fondo alla rete è già a centrocampo: assolto solo per bontà umanitaria.

    Il voto a questa squadra è, per i limiti tecnici che ha…6: hanno fatto i miracoli, considerando che siamo pieni di ronzini
    Pioli 8
    Società 4

  2. Questa partita e’ servita a chi di dovere di rendersi conto di come stanno le cose…se verra’ fatto poco o niente,avremo la riprova definitiva delle volonta’ dei proprietari.

  3. Zavorre di tutto il mondo unitevi e’ meravigliosa.

  4. Tifolamagliaviola

    Bisogna ringraziare il Milan di non aver affondato il coltello nella piaga perche’ ieri era giornata da palottoliere .. tra i salvabili di Fradiavolo ci metterei anche Dabo. che va visto su un campionato intero, magari a Hugo gli diamo un’altra chance partendo dalla panchina, mancano 6/7 titolari …. scusate ma Biraghi che crescita ha fatto … io non l’ho vista tutta questa crescita, ha fatto un goal, un paio d’assist e 25 partite orrende!!!

  5. Qui se vogliamo essere onesti in una squadra che può ambire ai piani alti ci possono stare 4 giocatori Pezzella anche se ieri non è che ha fatto faville , Veretour Chiesa e Simeone , il resto è da squadra che lotta fra l’ottavo e il decimo posto, io onestamente mi chiedo come si fa nel tenere un DT che ha sbagliato la gran parte di acquisti mah………………. mi dimenticavo ci metto anche Milenkovic , ma bisogna che giochi nel suo ruolo centrale è giovane e può migliorare , le pagelle rispecchiano il basso tasso tecnico che abbiamo, compreso l’allenatore.

  6. Paolo da Grosseto

    Come nomi avresti potuto fare di meglio, alcuni di quelli che hai fatto non mi sembrano tanto meglio dei nostri. Fai 3 nomi dell’Udinese di cui forse solo Barak vale, Masina non mi pare tanto meglio di biraghi, se prendi brignola allora perché non far giocare sottile? Gabbiadini costa tanto e segna poco, non gioca manco in Inghilterra.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.