Questo sito contribuisce alla audience di

Ligas a FN: “Pioli è costretto a far giocare Gerson per fare un favore alla Roma. Mercato viola mai in linea con la volontà dell’allenatore”

Sempre nel corso della sua intervista esclusiva a Fiorentinanews.com, Franco Ligas ha parlato anche del mercato della Fiorentina e in particolare di Gerson, facendo anche un salto nel passato:

Cosa ne pensa invece del nuovo ruolo di Veretout come sostituto di Badelj?

“Veretout è un giocatore molto generoso, anche l’anno scorso spesso e volentieri era lui il primo a ripiegare per aiutare i compagni della difesa. Quest’anno gioca regista perché Pioli è costretto a far giocare titolare Gerson, in modo che il prossimo anno possa tornare alla Roma cresciuto e migliorato. Sabatini è molto esperto e se ha preso Gerson significa che vede in lui grandi potenzialità; tuttavia il giocatore era ancora un po’ acerbo e Firenze era la piazza giusta per mettere minuti nelle gambe. Una cosa che accomuna Veretout e Gerson, comunque, è che entrambi sono capaci di grandi giocate ma mancano di continuità”.

Quindi il mercato di Corvino non sarebbe stato fatto in linea con gli interessi di Pioli?

“Direi proprio di no. Pioli è costretto a far giocare calciatori in prestito che a fine campionato andranno sicuramente via, e invece non ha a disposizione una punta vera che possa far rifiatare Simeone ogni tanto. Questo problema comunque è sempre esistito alla Fiorentina, e a proposito mi pare lecito citare il caso Mario Gomez: io fui uno dei primi a dire che non era l’attaccante giusto per il gioco di Montella, e i fatti mi dettero ragione. La Fiorentina in quel momento avrebbe dovuto semmai prendere un altro attaccante tedesco, Miroslav Klose, che invece andò alla Lazio dove fece benissimo realizzando anche il record di gol con la Germania ai Mondiali del 2014. Quel buco nell’acqua tra l’altro costò molto caro alla coppa Pradè-Macia, che infatti negli anni successivi non conclusero grandi colpi e anzi persero giocatori importanti per delle sciocchezze: mi viene in mente Neto, che è tuttora considerato da tutti uno st****o quando invece la colpa della sua partenza fu solo della società”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

18 commenti

  1. Mi era sfuggito l autore dell articolo….dispensieri ligas sono una buona coppia.
    Ci vuole coraggio a criticare l’autore di una intervista, quando essa non è altro che la riproposizione perfettamente fedele di quanto detto in questo caso da Ligas. Ma d’altronde, pur di attaccare lei si appellerebbe a qualunque cosa. G.D.

  2. Neto??Chi??Non loricordo strano perchè ricordo benissimo Sarti ,Albertosi ,Superchi ,Galli ,Toldo….Ligas goditi la pensione ,lascia stare il calcio ,perchè con le tue cavolate diventi ridicolo.

  3. Avviso ai naviganti, io credo che Ligas, persona per altro simpatica che ascolto volentieri, faccia un po’ di confusione con le date. Klose è arrivato alla Lazio nel campionato 2010/11. Gomez, che a me piaceva e ricordo a tutti in una carriera decennale ha sbagliato solo in Italia, arrivò nel 2013/14. Quando Klose era già piuttosto anziano. Cosa c’entra Klose con Gomez lo sa solo lui. Poi in generale si può anche condividere il ragionamento, ricordando sempre, che ognuno prende i giocatori che può prendere, alle condizioni che sono possibili. Ad majora e SFV. 💜

  4. PIOLI NON É IL TIPO DI ALLENATORE CHE FA GIOCARE PERCHÈ COSTRETTO…gli riconosco limiti tattici e di gestione dei giocatori ma è serio e un professionista esemplare che fa giocare chi pensa lo meriti…DISPENSIERI trova spesso queste sparate per muovere un Po le acque ma è ben lontano da B.FERRARA che fa analisi lucide senza voler fare il professore come tanti suoi colleghi..FV

    Caro Re Leone, io non ho proprio sparato niente visto che ogni singola parola dell’articolo è stata pronunciata dal sig. Ligas durante l’intervista. Si informi prima di giudicare. G.D.

  5. Dice la verità, amara per i tifosi viola ma è una verità. Neto e Mosciolivo sono anquesta dati via a parametro zero. Non una bellissima cosa per una squadra come la Fiorentina. La colpa? E’ sempre dei due come la giri ed la rigiri da affermazione non ne esci.

  6. Pietroviola, la cosa risale a quando Ligas ha smesso di lavorare per Mediaset, e la Fiorentina dopo due anni gli ha tolto il benefit del parcheggio sotto lo stadio…. Poi il Sig. LIGAS ha intrapreso una strada che va contro la società, ed in parte a ragione anche se personalmente non mi piacciono le teorie già scritte e premeditate.

  7. Ma questo signore non ha altro da fare che venire a sparare ca..te. Che si trovasse un lavoro serio…

  8. Peccato lo si senta poco il ligas scritto in minuscolo. Quando parla dice tante di quelle scempiaggini che ridere x ore è inevitabile. Ma non sei arrivato ancora a quota 100????

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.