Questo sito contribuisce alla audience di

Lo Faso un girone dopo: una stagione cambiata in peggio. E il suo futuro…

Sabato scorso al Bozzi si è giocato Fiorentina-Bologna, e proprio in casa dei felsinei il classe ’98 viola Simone Lo Faso aveva giocato l’unica gara da titolare dall’arrivo in maglia gigliata. Un girone dopo la situazione è decisamente peggiorata per il ragazzo siciliano, alle prese con una fastidiosa frattura al perone, che gli ha fatto finire la stagione anticipatamente. L’estroso giovane calciatore di proprietà del Palermo ha giocato solo due spezzoni agli ordini di Pioli, contro Benevento e Crotone, risultando essere uno dei calciatori più ai margini della rosa della Fiorentina. Al termine della stagione, il ragazzo ed il suo entourage si confronteranno con la Fiorentina sull’eventuale riscatto che la dirigenza viola potrebbe scegliere di esercitare. Il ragazzo ed il padre si sono già detti entusiasti dell’idea, ma non è detto che la Fiorentina la pensi allo stesso modo. E voi, dareste fiducia al giovane calciatore?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Chiunque abbia un’opinione su Lo Faso o è un indovino o un ciarlatano, oppure Pioli. Insomma, in due casi su tre niente di favorevole.

  2. Certo tutti quelli che non giocano sono dei fenomeni che quoziente intellettivi avete,anche dragosky era un fenomeno prima che giocasse e poi ora considerato un bidone,così come milenkovic passato dalle stelle alle stalle in 4/5 partite ma li leggete i vs commenti che cambiano dalla sera alla mattina? Lo Faso va provato con calma ,se ha qualità lo faranno giocare

  3. Se fino ad ora a giocato Eysseric poteva giocare tranquillamente anche Lo Faso non è sicuramente peggio del francese Lo Faso è da riscattare sicuramente

  4. Ha il talento. Su lui scommetterei e come prima cosa da fare lo presterei un anno in A oppure lo affiderei ad una blasonata di B.

  5. Riscattarlo di sicuro mandarlo a giocare visti i fenomeni che abbiamo tutt’ora , ci penserei bene io gli darei un opportunità.

  6. Il talento c’è, a me piace e lo riscatterei. Spenderei i soldi che servono, e proverei a valorizzarlo mandandolo subito in prestito in una società che prometta di valorizzarlo bene, poi starà a lui trovare spazio e dimostrare di meritare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.