Questo sito contribuisce alla audience di

Lo Faso hai vinto il riscatto: La cifra da pagare al Palermo

Niente prestito, Simone Lo Faso resta a Firenze fino alla fine della stagione e cercherà in ogni modo di convincere l’allenatore Stefano Pioli a dargli qualche possibilità di mettersi in mostra dopo i 24 minuti giocati nella trasferta di Benevento (unica sua apparizione fin qui in campo).

Intanto, secondo La Nazione, la Fiorentina ha già comunicato al Palermo la sua intenzione di riscattarlo pagando 2,5 milioni di euro. Questo perché i viola lo considerano come un prospetto futuro più che interessante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. Guarda che seferovic è il titolare della svizzera. Lui va ai mondiali l’Italia sta a guardare

  2. Grande Claudio…..mi hai fatto sbellicare…..popolo di tannico/tattici i tifosi Italiani e soprattutto Fiorentini…..grandi espertoni!

  3. In 4/5 commenti c’è chi lo vuole riscattare subito, chi sottintende che non dovrebbe essere riscattato perché lo conoscono solo per gli allenamenti o che costa troppo, chi dubita perché viceversa costa troppo poco… W la democrazia! Comunque meno male che a comandare in una società di calcio non sono i tifosi

  4. Salve

    Io l’ho Riscattarei subito ed l’ho manderei in Prestito fino a Fine Stagione

  5. Contento del riscatto perchè è un calciatore di ottime prospettive.Ma ho dei dubbi sulla cifra ,troppo bassa per le pretese di Zamparini.

  6. Seferovic è il centravanti titolare della Svizzera che va ai mondiali.

  7. Non ve sta bene niente

  8. Premetto che sono contento del riscatto del ragazzo; tuttavia, se la Fiorentina era decisa a puntare sul ragazzo perchè non acquistarlo subito e mandarlo in prestito in B a giocare? Quest’anno perde soltanto tempo…Comunque, Forza Simone!

  9. Si esercitano i riscatti così, a sensazione. Milioncini che volano in base a partitelle di allenamento. Mah!

  10. Speriamo siano sicuri sul valore reale del ragazzo!………anche Saferovic e Dabro dovevano essere dei top, poi si è visto la fine che hanno fatto!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*