Questo sito contribuisce alla audience di

L’uomo dei ‘gran’ rifiuti ma la Fiorentina si è messa sotto scacco da sola

Ormai lo status di Cyril Thereau potremmo sintetizzarlo come quello del “dispensatore di NO”, a tutti i club che lo cercano: chiaro che a 35 anni (saranno 36 ad aprile) e con tanti mesi di panchina alle spalle, non si può pretendere che a bussare la porta sia il Real Madrid. Al francese però ad ora sembra non andare neanche l’idea di rimettersi in gioco in piazze più umili tipo Frosinone, Cagliari o la stessa Empoli, con gli azzurri che stanno sondando il terreno. Il problema però se lo ritrova la Fiorentina, che paga anche profumatamente un calciatore di fatto inutile per le sorti della stagione viola, a cui nell’agosto 2017 (a 34 anni) era stato fatto firmare un triennale fino al 2020. Perché dunque rinunciare a soldi (tanti) e contratto sicuro per andare a sbattersi alla ricerca disperata della salvezza in Ciociaria o nella provincia di Firenze? Mettendosi nei panni del buon Cyril, è difficile dargli torto…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Ricordo male o giorni fa avete passato la notizia che il nostro megadirettoregalatticodellareatecnica non è disposto a cederlo a gratisse ma vorrebbe pure incassare qualcosa, ma questo c’è o ci fa? Sarebbe già un grande colpo di culo se si riuscisse a darlo in prestito con ingaggio a carico di chi lo vuole.

  2. Poeretto la ferrari beve un casino per non parlare del bollo che costa un botto. Ma come biasimarlo, chi farebbe diversamente,??? In casi simili una società seria prende il manager e gli da una bella letterina con i relativi saluti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.