Questo sito contribuisce alla audience di

Malagò: “Non avrei mai voluto aspettare la scomparsa di qualcuno per ricordare i valori dello sport. Meraviglioso l’applauso dei tifosi viola a Buffon & co.”

Compie oggi 59 anni Giovanni Malagò, commissario della Lega di Serie A, e a Radio Sportiva è tornato a trattare di quello che potrà cambiare nel calcio dopo la scomparsa del capitano della Fiorentina Davide Astori: “Dopo la tragica scomparsa di Astori, c’è stato un grande riavvicinamento ed un momento di riflessione, come mai c’è stato in questo sport da quando esiste. Condivisione di valori e tante iniziative che ci sono state e ci saranno. Vorrei che nel calcio si continuasse in questa direzione, tifando ma senza esasperare gli animi e gli atteggiamenti. Sono rimasto colpito dello strepitoso applauso a Buffon e ai giocatori della Juventus da parte della tifoseria viola. Hanno voluto onorare la memoria di Astori; un applauso meraviglioso che però stride con i cori che solitamente si sentono negli stadi dove purtroppo emerge che non ci siano avversari, ma persone da eliminare. Questo è il messaggio che deve cambiare da ora in poi. Speravo di non dover aspettare la scomparsa di qualcun’altro per ricordare ciò che è giusto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. La conferenza stampa di Malagò in quella domenica maledetta è qualcosa di scandaloso … ao una squadra un voleva gioca l altra pure … io me so fatto un dubbio sur derby .. ao 80000 spettatori… ho sentito il ministro degli interni… poi in una delle due squadre c erano due suoi ex compagni che un volevano gioca…

    Ma si può ragionare così? Quando la settimana prima per 2 cm di neve hanno rinviato juve Atalanta.. . E ora a parlare di cori…. sinceramente me ne frego dei cori, certo vorrei anche io un clima migliore negli stadi …. ma cosa c entra con questa tragedia.? È morto un ragazzo di 31 anni una bella persona senza una spiegazione … proponi qualcosa per ricordarlo … un premio qualcosa nel sociale … e lasciamo stare le polemiche

  2. Tifolamagliaviola

    Fermare una giornata di serie A non e’ facile visto che centinaia di migliaia di persone sono coinvolte, c’e’ un problema di ordine pubblico, apparte tutto il circo del calendario e delle TV … mi sembra che quasi tutti abbiano capito la gravita’ della situazione, anche perche’ Astori aveva giocato in 3 squadre differenti, in Nazionale, passato l’adolescenza nel Milan, e cosi’ tantissimi giocatori lo conoscevano personalmente … come fai a chiedergli di andare in campo???

  3. Parla uno che si faceva problemi a fermare il derby di Milano…. la settimana prima per 2 cm di neve Torino…nessun problema a non far giocare Juve e Atalanta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.