Questo sito contribuisce alla audience di

Maldini non dimentica Firenze: “Sono ancora contento del tributo che mi concesse il Franchi”

L’ultima da calciatore per Paolo Maldini fu nel maggio del 2009, al Franchi di Firenze, in occasione di un Fiorentina-Milan 0-2. A pochi istanti dal termine, Ancelotti lo sostituì proprio per concedergli la passerella finale e il pubblico di Firenze lo ricoprì di applausi. Un gesto che l’ex capitano, e neo dirigente, rossonero ricorda ancora, come svelato al Festival dello Sport di Trento: “Il comportamento di un calciatore non consono alle regole, fa più rumore di altri cento che invece fanno qualcosa di buono. Lo ricordo quel giorno, resto convinto di essere una brava persona. Lo stadio fischiava ma non si capiva bene per cosa (a San Siro, alla penultima di campionato ndr): sono contento sia successo, come di quel tributo che mi ha regalato il Franchi di Firenze”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.