Questo sito contribuisce alla audience di

Mariella Scirea: “Le scritte di Firenze? Io non posso perdonare. Quel verbo ‘brucia’ non me lo levo dalla testa”. Ma quel nome tarda ancora ad arrivare…

Intervistata da La Gazzetta dello Sport, Mariella Scirea, vedova dell’ex capitano della Juventus e della Nazionale, Gaetano, è tornata a parlare delle scritte apparse a Firenze prima della partita tra la Fiorentina e la squadra bianconera: “Hanno scritto ‘Scirea brucia all’inferno’ e quel verbo, ‘brucia’, non me lo tolgo dalla testa, è un dolore indicibile come quel giorno: Gaetano se ne è andato così, bruciato, dopo un incidente stradale. Come si può avere così poca umanità? Dove arriveremo di questo passo? Adesso basta, adesso non è più il momento di tacere e mordersi la lingua: mio marito da lassù li avrà anche perdonati, ma io da qui non riesco proprio a farcela. Anzi, chiedo ufficialmente che si faccia qualcosa… Tra l’altro, avevano scritto il cognome Scirea con l’acca: credo che questa gente neanche sappia chi era Gaetano. Gaetano Scirea non era solo il difensore della Juve e della nazionale, era un modello di comportamento per chiunque giochi a calcio”.

Nel frattempo però c’è da dire che il nome dell’autore continua a tardare. Lo abbiamo scritto nei giorni scorsi e lo ribadiamo ancora: vogliamo la verità. E se la verità è che l’ha scritta un tifoso della Fiorentina saremo noi i primi a condannarlo. Ma è anche vero che vi sono molti punti interrogativi in merito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. L’hanno scritto i signor della curva della rube, font classico delle tifoserie di destra guarda caso.

  2. …e poi dalle telecamere si scopri che fu proprio la signora a scrivere quelle frasi ??

  3. Tifolamagliaviola

    Ora basta, guardiamo le telecamere e vediamo chi e’ stato e se nessuno lo fa, per difetto e’ stato un rubentino poco astuto … eppoi basta attaccarsi a tutta questa retorica calcistica, Scirea e’ morto in un incidente stradale, non lo abbiamo ucciso noi … pensate all ‘ndrangheta che e’ meglio

  4. ma basta è l’ora di finirla con questa solfa .
    Si guardi nella sua città, e lasci in pace la memoria di suo marito

  5. Cara signora Scirea , si guardi nella tifoseria bianconera, è li che c’è il marcio.

  6. Cara Mariella vedrà che se va nella curva della RUBENTUS incontrerà gli autori di queste scritte vili…il posto dove è successo era interdetto ai tifosi VIOLA…Chissà chi è stato….per gettare fango su FIRENZE…azione vile e alquanto maldestra….FV

  7. Ancoraaaa? Quando loro hanno scritto “Superga e Baretti schianti perfetti” la Cazzetta e gli altri giornali hanno intervistato la vedova di Baretti.?? Non risulta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.