Questo sito contribuisce alla audience di

Muriel a caccia di spazi aperti ma la Spal non è l’avversario più giusto…

Più che avversario alla portata o meno, occorre fare la tara al modo di giocare della squadra opposta alla Fiorentina: paradossalmente infatti la squadra viola è andata sì meglio con Luis Muriel ma lo ha fatto quando ha incontrato formazioni atte al gioco, più che alla speculazione. Tolto il caso del Napoli, che naturalmente gioca a calcio ma rende la vita difficile a chiunque, il colombiano ha letteralmente “sguazzato” nelle difese di Sampdoria, Chievo e Roma, trovando quattro reti consecutive, perché in due casi la Fiorentina era in dieci mentre la difesa giallorossa era particolarmente adatta a subire le infilate viola. A Udine invece, per Muriel tanta fatica, un po’ meglio contro gli azzurri di Ancelotti ma senza trovare spazio per spaccare il match; il colombiano aspetta allora fiducioso la Spal, consapevole però che la squadra di Semplici non è certo tra quelle più spregiudicate del campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Contro la Spal serve il massimo impegno da parte di tutti. La vittoria non dipende mai da un singolo giocatore. Comunque Luis deve e può fare meglio rispetto a quanto fatto nelle ultime due gare.

  2. Io dopo l’exploit dei 2 gol dissi ok da giocare…..ma aspettiamo ad esaltarsi vediamo alla fine del campionato…anche ieri ha deto poho.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.