Questo sito contribuisce alla audience di

Nardella: “Credo che ci vedremo presto, sia con Andrea che con Diego Della Valle” Poi lancia una frecciatina ad ‘altre realtà italiane’…

Intervenuto a margine dell’evento Kick Off 2018, il primo cittadino di Firenze Dario Nardella è tornato a parlare anche della costruzione del nuovo stadio per la Fiorentina. Ecco le sue dichiarazioni riportate da Italpress: “Credo e spero che ci vedremo presto sia con Andrea che con Diego Della Valle. Del resto a differenza di altre realtà italiane possiamo dire che a Firenze, in generale, il rapporto fra l’amministrazione e la società viola è sempre stato improntato alla collaborazione, anche nei momenti più difficili, perché senza collaborazione, qualunque progetto, anche il più ambizioso, come il nuovo stadio, non si può realizzare. Spero anche a creare le condizioni per delle vittorie vere, dei titoli che mancano da tanto qui a Firenze e che i tifosi viola aspettano e desiderano con grande intensità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Con una citta’ alla deriva, prigioniera del traffico e dello smog, piena di degrado, con delle strade piene di buche, grandi come crateri, questo discetta di calcio?? Vaia vaia Nardella…..

  2. Ciao Superviola:gli stadi che ho citato sono migliori di quello nostro principalmente per due motivi. Partiamo da due punti fermi:il Franchi è quasi tutto scoperto con visibilità pessima(le curve sono a 25 metri dalla porta) e parcheggi inesistenti.Torino due stadi uno nuovo l’altro almeno coperto con parcheggi,Milano il migliore d’Italia,Roma pessima visibilità ma coperto, idem Bari, Napoli e Verona, Udine nuovo, Genova coperto con ottima visibilità, Palermo e Reggio Emilia scoperti ma con ottima visuale con parcheggi adeguati. Come vedi sono tutti meglio del nostro, senza parlare di quelli più piccoli tutti scoperti ma con ottima visibilità(Perugia, Bergamo,Salerno, Reggio Calabria ecc). Per quanto riguarda le infrastrutture anche io penso che Nardella stia facendo un buon lavoro però ancora non si sa con certezza se verrà fatta la nuova pista aeroportuale e lo stadio.

  3. supercannabilover

    pensa a fare il sindaco partendo dai giardini abbandonati alle infrastrutture sanitarie

  4. Robiossigeno, ma di cosa parli? Roma? Milano? Verona? Bari? Napoli? di tutti i casi che hai citato si possono salvare realmente solo quello della Juve e di Udine che sono veri stadi per il calcio di proprietà delle rispettive società , moderni e confortevoli. Gli altri sono impianti comunali, vecchi e bisognosi di manutenzioni. Poi Nardella può parlare solo del suo periodo di mandato non certo per i decenni precedenti!
    Se vivi a Firenze, non potrai non notare gli sforzi dell’amministrazione per rendere questa città più al passo con i tempi, nuove tranvie, nuova pista aeroporto, nuovo stadio, nuova stazione FFSS. Poi è logico che tutto non dipende da lui, ma almeno ci mette la faccia. Conosci qualche altri sindaco di città similari alla nostra che sta facendo altrettanto in Italia? dammi un nome….

  5. Torna a Surriento!!!

  6. Caro Nardella ci sono realtà più piccole ma che sono più all’avanguardia di Firenze per quanto riguarda gli stadi. Un esempio? Torino, Milano, Roma, Genova, Verona, Udine, Bari, Napoli, Palermo, Reggio Emilia sono tutti impianti che per un motivo o un altro(visibilità, copertura, confort) sono migliori dell’obsoleto Franchi.Per non parlare poi delle infrastrutture come tangenziali, aeroporti, alta velocità ecc. Come vedi la nostra città è molto indietro rispetto a tante altre per molti motivi. E poi sei sicuro che il nuovo stadio verrà fatto?

  7. accidenti. e meno male che c e’ stata grande collaborazione. dopo 0 anni pero’ siamo ancora a zero, al punto di partenza, siamo solo e sempre alle chiacchiere

  8. Tappa le buche

  9. Huawei, uno dei leader mondiali della tecnologia, ha presentato la ricerca New Renaissance Hotspots, realizzata da Institute of Arts and Ideas e Kjaer Global, che rivela le città italiane simbolo del Nuovo Rinascimento, che si contraddistinguono per l’eccellenza di tre fattori chiave: creatività, connettività e innovazione. Sul podio della classifica troviamo Bologna, Milano e Firenze.

    Ecco nuovo sponsor per la Fiorentina

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.