Questo sito contribuisce alla audience di

NOME NUOVO DALLA FIERA DELL’EST: un affare con una big europea

Mancano solamente undici giorni al raduno ufficiale viola, fissato da Stefano Pioli per il 4 luglio, e per completare la rosa mancano ancora diversi tasselli. Il portiere in questo momento è forse la questione più rilevante che tiene banco in casa viola, ma la Fiorentina dovrà per forza di cose trovare un regista per il 4-3-3 di Pioli, posto vacante lasciato libero da Milan Badelj. E per la regia viola prende corpo un’altra canditatura croata: Mario Pasalic. Il centrocampista classe 95′ ha già un passato in Serie A, dove nella stagione 2016/17 ha fatto registrare 24 presenze con la maglia del Milan, condite da 5 reti. Struttura importante (1,88 m), Pasalic è una mezz’ala molto duttile, dato che il croato ha praticamente ricoperto quasi tutti i ruoli nella zona nevralgica del campo.

Nell’ultima stagione, Pasalic ha vestito la maglia dello Spartak Mosca, mettendo insieme 21 presenze e 4 marcature. Il cartellino del giovane croato però è ancora di proprietà del Chelsea, società con cui i viola in passato hanno già dimostrato di saper trattare. Inoltre il suo agente è il solito di Pjaca, Marko Naletilic. Dalla fiera dell’est, un nuovo nome per il centrocampo viola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Non ci posso credere…un nome che mi piace. Considerato lo standard di Corvino, mi garba.

  2. Shaqiri e Pasalic sono ok per la Viola!

  3. Rebic al posto dei piedi ha due pezzi di legno.
    Lo vedi da come tratta la palla!
    E’ balordissimo!

    Quest’anno Panzerotto farà un mercato copia dell’anno scorso.
    Preparatevi allo scempio bis.
    Ritiro mancante dell’ossatura della rosa.
    E squadra fatta all’ultimo giorno di mercato.
    Quando non hai uno scellino in tasca per far cantare un cieco…aimé
    Povero Panzerotto…già sei calcisticamente scarso
    in più, o qui ti scusiamo, devi fare i salti mortali
    con le tasche vuote.
    Scempio!

  4. ” Alla fiera dell’est, per tre soldi, un giocatorino il mio d.s. comprò…” Profetico Branduardi.

  5. Nella stagione passata a Milano non mi fece una grande impressione, però, a volte, i giocatori migliorano. È successo a Rebic, può capitare a Pasalic. Per altro i ragazzi dell’est europeo, sarà per una questione culturale, sono più pronti dei nostri. Infatti Enrico Chiesa non vuole che il figlio vada all’estero, danno più danni le famiglie italiane di Carlo in Francia. Ad majora e SFV.

  6. Mi sembra difficile però gran giocatore.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.