Questo sito contribuisce alla audience di

Cambiare sì, ma che cosa? Modulo, giocatori o… allenatore?

La scorsa stagione era stata etichettata fin da subito come “di transizione”. Nessuna lamentala, nessuna preoccupazione dunque se il rendimento della squadra non era esaltante e se il risultato finale fu solo un ottavo posto. Una stagione di transizione che avrebbe dovuto aprire le porte ad un progresso, un campionato migliore che avrebbe portato ad un piazzamento europeo. E invece, al momento, le cose sembrano andare addirittura peggio perché oltre alla carenza di vittorie c’è anche una palese difficoltà nel gioco. E la cosa più preoccupante è che giunti alla dodicesima giornata Stefano Pioli non si è ancora azzardato a cambiare qualcosa, che sia il modulo o la posizione dei giocatori; il tecnico viola va avanti con la fiducia che prima o poi i ragazzi si sbloccheranno, ma la verità è che al momento Simeone e compagni non ne danno per niente la sensazione. L’unica certezza è che bisogna cambiare, mentre sorgono dei dubbi sul complemento oggetto da affiancare a tale verbo: modulo, giocatori… oppure direttamente l’allenatore?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

24 commenti

  1. Re Leone@. Rieccoci con il capirci. Io sono sicuro di essere stato chiarissimo . Tu sei un illuso . Spero che alla fine i DV lascino. La situazione è tale da danneggiare la Zfiorentina . Forse potremmo trovare un altro disposto ad subentrare . Se il cambiare i personaggi ti basta , allora potrebbe anche accadere ed anche io me lo auguro , ma mai verrà qualcuno come tu l’hai descritto e lo agogni. Di questo sono certo . Chiunque venga lo farà (se lo farà) solo per far business e questo è il massimo che posso concedere. Ma ora hai ragione . Abboziamola. Si starà a vedere e poi ne riparleremo

  2. La questione è semplice…
    È una squadra costruita male, troppi giovani e poca esperienza!

    Ci giocatori molto interessanti come LAFONT (’99), MILENKOVIC (’97), CHIESA (’97) e SIMEONE (’95) che vanno benissimo.
    Certo ogni tanto hanno dei cali ma sono interessanti…

    Vanno bene anche BIRAGHI (’92), PEZZELLA (’91), VITOR HUGO (’91), BENASSI (’94), VERETOUT (’93).
    Giocatori comunque che hanno rendimento costante e fanno il loro dovere.

    Ma questo non basta!
    Per L’Europa servono giocatori abituati a giocare in Europa, con esperienza e possibilmente in squadre con più pressioni rispetto alla Fiorentina!

    Noi in squadra oltre quelli citati abbiamo troppe GIOVANI SCOMMESSE…

    DRAGOWSKI (’97), HANCKO (’97), PJACA (’95), GERSON (’97),VLAHOVIC (’00), SOTTIL (’99), EDMILSON (’96)…

    Più giocatori MEDIOCRI o con poca esperienza Europea come MIRALLAS, EYSSERIC, THEREAU, DABO, LAURINI, CECCHERINI, ECC…

    Servono acquisti come hai tempi di Pradè-Macìa!!!
    Di esperienza, carisma ed abituati a certe pressioni!!!

  3. @I’m Bored: no, caro, non hai capito. Noi speriamo solo che se ne vadano al più presto i Della Valle perchè chiunque verrà al loro posto riaccenderà, per lo meno per un pò di tempo, quello che loro, ed i loro sicari, hanno scientemente distrutto in TUTTI noi tifosi : LA SPERANZA. Anche loro l’avevano riaccesa, un tempo, ma oggi non sappiamo più, per colpa loro, nemmeno come si scrive questa parola ma abbiamo imparato purtroppo bene a scriverne un’altra: vivacchiare ed accettare quello che passa il convento. E un buon tifoso non dovrebbe MAI accettare queste cose. Spero di essere stato più chiaro, ora.

  4. Ho letto tanti commenti al riguardo e provo a dire la mia, nessuno vuole il riccone che spenda e non si vince lo stesso, così come non si può vivere di illusioni e promesse mai mantenute. Quello che un tifoso come me che ha vissuto varie gestioni Ugolini/Melloni/Pontello e Cecchi Gori, chiede solo sincerità e chiarezza cosa che a mio avviso questa Società/Proprietà ad oggi non ha mai fatto, ricordatevi chi ha venduto alla Fiorentina quando era a Lecce Corvino, ricordiamoci che la gestione Macia Prade a causa di infortuni ha bruciato l’investimento più grande fatto (Gomez) ma sopratutto che una squadra gioca in base ai giocatori che ha, di conseguenza con questa rosa o giochi con il 442 o 4231 dove l’ uno non può essere Simeone perchè non è una prima punta, al sig. Pioli infatti contesto non solo il modulo ma anche il fatto di farlo con giocattori non adatti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.