Questo sito contribuisce alla audience di

Paulo Sousa: “Sul secondo gol paghiamo la scelta di Badelj e Roncaglia. Sono certo, lotteremo con le grandissime del campionato”

L’allenatore della Fiorentina, Paulo Sousa, esce da queste due partitissime con due sconfitte ma anche con molte certezze in più sulla sua squadra: “Certo che la Roma ha un organico più importante, ma sul campo ha vinto la squadra più concreta. Il secondo gol? Eravamo piazzati bene, perché eravamo in superiorità numerica. Solo che Roncaglia e Badelj hanno preso la stessa decisione di andare a pressare e ci siamo ritrovati scoperti. C’è il rischio di abbattersi, ma non possiamo farlo. E’ questa la squadra che voglio vedere e sono questi i giocatori che voglio vedere: intensi e con grande voglia di vincere. Abbiamo fatto di tutto, ma ci è mancata la concretezza. Per quello che abbiamo creato, oggi meritavamo molto di più. Io sono stato chiaro e onesto fin dall’inizio: i giocatori che abbiamo cerchiamo di migliorarli. Io sto vedendo un Bernardeschi che sta crescendo tantissimo, facendo tanti ruoli. E oggi ha fatto come gli altri una prestazione di grandissimo livello. Ci manca qualcuno? Vuol dire che questa è un’opportunità per chi c’è. Questa settimana non è stata una settimana fortunata nei dettagli, ma se continuiamo così, questo processo continuo di crescita, saremo competitivi e potremo combattere con le grandissime squadre del campionato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. L’ intervista che ho sentito io Sousa parla di scelte sbagliate senza però fare il nome dei giocatori che l’porta l’ hanno fatta. Io sono più preoccupato dei gol sbagliati da soli davanti al portiere che di quelli subiti. Alla fine la nostra tanto vituprata difesa è, con solo 8 gol subiti insieme a Napoli e juve, la seconda miglior difesa del campionato.

  2. Una settimana storta va agli archivi. Per colpa dei singoli con Napoli e Roma abbiamo incassato due sconfitte che avremmo potuto evitare. Non commento la sconfitta di giovedì in Europa League perchè dovrei chiamare in causa l’allenatore “reo” di aver fatto un massiccio turnover. Se resistiamo nei piani alti della classifica l’attuale gap con alcune concorrenti alla vittoria dello scudetto o di un posto in Champions lo potremo annullare acquistando a gennaio dei rinforzi. Io ci credo. Forza Viola

  3. Guai abbattersi. Siamo in lotta alla grande. Testa al Verona, non possiamo non vincere. Ci vuole più attenzione e concretezza in tutte le fasi. Il secondo gol non esisteva prenderlo.

  4. Bravo Sousa…
    se a gennaio nn arrivano 2 difensori..in primis il terzino dx è meglio che i DV si facciano da parte…è il loro ultimo treno…

  5. come ultimo uomo specilemente con la Roma, vista la velocità di Gervinho e Salah non si può lasciare Badelj ma doveva rimanre Gonzalo o Astori? Invece di andare tutti a saltare per il calcio d’angolo che poi si è battuto anche male-

  6. Forza ragazzi. Ora si vede la pasta di cui siamo fatti .. Giocatori e TIFOSI..

  7. Bravo Sousa sono perfettamente d’accordo..anche le ingenuita’ spariranno.E come sempre avevi ragione ne concentrarsi sulla squadra e non su fischi a Salah..da provinciali anche se tu non l’hai detto

  8. Mah…fino a quando ti scoccerai e te ne andrzi anche tu….societa assente due innesti ed eravamo validi

  9. Sousa noi ci crediamo. Verona, Frosinone, Samp ed Empoli.
    Sono 4 partite che se giochiamo da Fiorentina, ci possono permettere di restare in alto. Poi speriamo che a gennaio arrivi qcuno dietro. Domanda: Baba a fianco di Kalinic non puo’ funzionare?

  10. Sì però tre sconfitte in una settimana sono quasi un ciclo. Vediamo di lavorare duro e recuperare punti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.