Questo sito contribuisce alla audience di

Pedullà: “Sanchez? Troppe persone da mettere d’accordo. Cristoforo bloccato, Soucek resta un nome caldo. E Defrel…”

L’esperto di calciomercato Alfredo Pedullà parla a Radio Bruno delle dinamiche del mercato della Fiorentina ma non solo: “Dzeko via adesso dalla Roma mi sembra davvero l’inizio di una smobilitazione. La questione è stata gestita in maniera tremenda dal punto di vista delle tempistiche. Gaspar alla Roma? I giallorossi cercano un terzino ma non prenderanno il portoghese. Defrel in ottica viola? Niente da fare, è l’alternativa a Schick per la Roma. Oltretutto il francese è costato molto e piace a Di Francesco. Su Sanchez bisogna andarci cauti, ci sono troppe persone da mettere d’accordo. E’ possibile che il colombiano parta a giugno, Soucek piace e resta obiettivo della Fiorentina, ma solo se dovesse uscire qualcuno, e pertanto è possibile che si vada in estate. Situazione di Cristoforo completamente bloccata invece. Attualmente la percentuale che la Fiorentina resti così è del 65/70 %. Ancora non escludo del tutto operazioni, però non sono stupito di come sta agendo la Fiorentina”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Chiacchiere che fai solo per far vedere che sei ancora vivo, perchè se ci fosse veramente ed in concreto da parlare di calcio-mercato viola, saresti disoccupato!!!!

  2. Il calciomercato a Firenze è chiuso da anni caro Pedulla’

  3. Eravamo primi in classifica e hanno preso Kone, Tino Costa e un infortunato, figuriamoci se arriverà qualcuno entro la fine del mercato. La proprietà più indegna è schifosa che abbiamo mai avuto. Maledetti!

  4. Insomma, non si muovera’ nulla.

  5. Caro Pedullà nemmeno noi siamo stupiti di come sta agendo la Fiorentina, il problema è proprio questo, che il ridimensionamento continuo è ormai una certezza.

  6. Il mercato della Fiorentina? Non l’hanno fatto due anni fa quando eravamo primi in classifica…figuriamoci cosa potrà mai arrivare. Al 70 % chiuso senza alcun arrivo? Ottimo lavoro!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*