Questo sito contribuisce alla audience di

Perinetti: “Ammiravo Astori fin da quando era in Primavera. Dovrà essere un punto di riferimento per tutti i ragazzi del Torneo di Viareggio”

Il direttore generale del Genoa Giorgio Perinetti ha ricordato il capitano della Fiorentina Davide Astori e evidenziato i valori da lui sempre trasmessi. Di seguito le parole del dirigente rossoblu riportate da repubblica.it:  “Lo avevo chiesto a Braida quando era nella Primavera del Milan nel mio primo anno di Serie A a Siena. Il Milan ritenne all’epoca che era troppo giovane e che in Serie A avrebbe potuto giocare poco, ma dal punto di vista del calciatore godeva già allora della mia massima stima. La sua storia e il suo carattere mite ci hanno fatto capire che non bisogna essere per forza divi per diventare giocatori esemplari. Lui è un personaggio grande per la sua normalità, alla fine conta quello che si fa nello spogliatoio e in campo, l’esempio che si dà. Mi auguro che i ragazzi del torneo di Viareggio lo prendano come punto di riferimento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.