Questo sito contribuisce alla audience di

Pioli: “Allenare la Fiorentina va anche oltre il mio ruolo sul campo e Firenze dà emozioni in più. Rossi? Disattenzione, mai avuto dubbi su di lui”

Testimonial dell’ATT, Stefano Pioli ha parlato in occasione della presentazione della campagna “Mai Soli con A.T.T.”, a Palazzo Vecchio: “Ringrazio per aver pensato a me come testimonial per questa importante associazione, non potevo che accettare perché ho trovato delle persone pronte ad aiutare chi è malato ma anche i familiari, per rendere dei servizi che possano servire a rendere queste situazioni così complicate, le migliori possibili. Stiamo parlando di un male incurabile, nonostante l’avanzamento della tecnologia e della scienza, che può colpire ognuno di noi. Mi auguro che la mia presenza possa veicolare al meglio il messaggio. Mi è sembrato di trovare una squadra come siamo noi sul campo, una squadra volenterosa, generosa, vogliosa, attenta ai bisogni degli altri, che può dare una mano agli altri ed aiutare tutti coloro che hanno bisogno. Giuseppe Rossi? Io Beppe l’ho allenato per poco tempo a Parma per mia sfortuna, perché è un ragazzo fantastico, un giocatore con grandissime qualità e colpito da troppi infortuni. E’ stata una situazione spiacevole ma credo che ora sia stata chiarita, è stata solo una piccola disattenzione (quella per la positività all’antidoping) ma sulle qualità morali di Giuseppe non ci sono mai stati dubbi e mai ci saranno. Io sempre più dentro Firenze? Io mi sento parte totalmente di questa città, di norma quando lavoro dedico tutto me stesso, con corpo e cuore per far sì che il lavoro venga svolto al meglio. E’ chiaro che a Firenze c’è qualcosa in più perché ho vissuto delle emozioni da giocatore, che sto rivivendo da allenatore, con altre responsabilità, con un’altra maturità e anche per questo mi sento molto coinvolto in tutto. E quando c’è stata questa iniziativa non ho avuto dubbi sull’accettare, essere allenatore della Fiorentina va oltre a quello che è il mio ruolo sul campo e sono contento di poter svolgere altre mansioni che possono aiutare qualche persona meno fortunata di me”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.