Questo sito contribuisce alla audience di

PIOLI MANDA LE SUPERCAZZOLE A FARE UN BEL GIRO LUNGO

In attesa di vedere e capire come sarà e come si esprimerà la Fiorentina di Stefano Pioli, c’è una cosa che possiamo già dire con certezza avendo avuto modo di ascoltare il nuovo tecnico viola: le supercazzole sono solo un lontano ricordo e sono state mandate, col nuovo corso, a fare un giro bello largo. Con Pioli si va dritti al punto e non c’è la minima possibilità di fraintendimenti. Fraintendimenti che hanno minato il rapporto tra Sousa, il suo predecessore, e l’ambiente (non solo tifosi, ma anche i giornalisti).

Pioli parla chiaro dunque. E’ chiaro quando dice “mi è stata promessa una squadra competitiva” e anche quando spiega che sapeva che la vecchia rosa era giunta “a fine ciclo”. Insomma è stato avvisato che ci sarebbero stati dei cambiamenti radicali, ma ha deciso lo stesso di tornare a Firenze, città alla quale è legato visti i suoi lunghi trascorsi da calciatore.

Parla chiaro, e sembra anche crederci, quando dice “abbiamo una buona base da cui ripartire”. Una base che prevede Sportiello, Astori (probabile, nuovo, capitano), Vecino (clausola rescissoria permettendo), Chiesa e Saponara, anche se quest’ultimo è infortunato e non può allenarsi con gli altri.

Dopo due anni di “basculanti”, “transissioni”, “emossionale” e altri termini astrusi, c’era bisogno sicuramente di più chiarezza e un piccolo, ma significativo risultato, c’è da dirlo, la Fiorentina lo ha ottenuto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

46 commenti

  1. Sei indegno di mettere il simbolo della Fiorentina, vai sul sito della Juve, a vomitare le tue ridicole certezze.

  2. Esaltate Pioli.
    Poi dopo una partita andata male con il Chievo o una formazione sbagliata o una sostituzione non condivisa, farete casino pure con lui.
    Ignorando che i problemi sono tutti a monte.
    Se uno ha una squadra di m**** non può fare i miracoli.

  3. Sono d’accordo con Marco.
    Sousa non poteva parlare chiaro perche gli hanno tappato la bocca.
    Ed essendo lui (come prandelli montella salah valero etc) un tesserato, nonché un professionista, ci sono dei limiti alla libertà di espressione.
    È cosi. Punto.

  4. Tifolamagliaviola

    I depressi e le critiche ci sono perchè siamo arrivati ottavi dopo due anni disgraziati nei quali non è stato fatto nessun investimento. E’ inutile far polemica ogni 5 minuti: Pioli sarà giudicato dai risultati, pero’ bisogna vedere che squadra gli mettono a disposizione e quando, vediamo che combina Corvino, a coloro che pensano di andare in Champions con Schetino auguro buona fortuna

  5. Anche di questo ringraziamo il troglodita pugliese, se cacciava sousa quando avrebbe dovuto farlo, Pioli era ancora libero prima dell’Inter, e oggi si facevano discorsi diversi, e non si sarebbe arrivati a questo sfascio.

  6. Chiaramente il problema della Fiorentina era il parlare poco chiaro di Sousa e non gli acquisti bidoni di Corvino – peraltro attualmente tutti in rosa . Ma siete veramente ridicoli!!
    Chiaramente Marco nessuno ha detto che il parlare poco chiaro di Sousa fosse l’unico problema ma ci mancherebbe altro, ma che fosse un problema sì. S.D.C.

  7. Un allenatore normale, una squadra logica e il tutto torna a posto, con buona pace dei depressi smaniosi di criticare ed offendere.

  8. Lo spalatore di Gubbio

    Sono pronto a scommettere che qualche commentatore avrà da criticare anche lui giusto per dare le colpe alla proprietà

  9. Ma il bufalo quando incomincia a prendere i giocatori

  10. Michele da Milano

    Pioli sicuramente persona seria. Il baccalà non ci mancherà di certo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.