Questo sito contribuisce alla audience di

PIOLI MANDA LE SUPERCAZZOLE A FARE UN BEL GIRO LUNGO

In attesa di vedere e capire come sarà e come si esprimerà la Fiorentina di Stefano Pioli, c’è una cosa che possiamo già dire con certezza avendo avuto modo di ascoltare il nuovo tecnico viola: le supercazzole sono solo un lontano ricordo e sono state mandate, col nuovo corso, a fare un giro bello largo. Con Pioli si va dritti al punto e non c’è la minima possibilità di fraintendimenti. Fraintendimenti che hanno minato il rapporto tra Sousa, il suo predecessore, e l’ambiente (non solo tifosi, ma anche i giornalisti).

Pioli parla chiaro dunque. E’ chiaro quando dice “mi è stata promessa una squadra competitiva” e anche quando spiega che sapeva che la vecchia rosa era giunta “a fine ciclo”. Insomma è stato avvisato che ci sarebbero stati dei cambiamenti radicali, ma ha deciso lo stesso di tornare a Firenze, città alla quale è legato visti i suoi lunghi trascorsi da calciatore.

Parla chiaro, e sembra anche crederci, quando dice “abbiamo una buona base da cui ripartire”. Una base che prevede Sportiello, Astori (probabile, nuovo, capitano), Vecino (clausola rescissoria permettendo), Chiesa e Saponara, anche se quest’ultimo è infortunato e non può allenarsi con gli altri.

Dopo due anni di “basculanti”, “transissioni”, “emossionale” e altri termini astrusi, c’era bisogno sicuramente di più chiarezza e un piccolo, ma significativo risultato, c’è da dirlo, la Fiorentina lo ha ottenuto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

46 commenti

  1. L unica cosa che questa societa’ non ha mai sbagliato, a parte la conferma dello scorso anno di Sosa, e’ stata la scelta dell allenatore… quindi speriamo che anche quella di Pioli si riveli adeguata (rosa della squadra permettendo… siamo gia’ a meta’ luglio e la squadra e’ in alto mare… e c era chi gioiva al ritorno dell analfabeta) forza viola sempre

  2. Quello che trovo un filino incoerente è tacciare come l’unico problema Sousa, cosa che sottintende il fatto di avere una buona rosa (qualcuno parlava anche di squadra da Champions) salvo poi avallare un pesante ridimensionamento, travestito da ripartenza per un nuovo ciclo.
    Delle due l’una, o Sousa era uno scarpone e la squadra buona, o la squadra era finita nelle barbe, ma all’ora che colpa aveva Sousa ?
    Io continuo a pensare che 8 undicesimi erano e sarebbero restati di livello alto, mentre la rosa, complice un mercato disastroso, era molto scarsa.
    Comunque, Sousa nn c’è più, ora c’è Pioli, viva Pioli.
    Basta che se il mercato continuerà a seguire questo trend, nn si incominci a dire che si va male per colpa del mister.
    A questo giro, si supererebbela soglia del ridicolo.

  3. Supercannabilover

    Ugoh, anche Sanchez ha giocato difensore, ma in una squadra seria uno alto un metro e tanta voglia di crescere a fare il centrale ce lo vedresti? Oppure li avevano messi perche’ non c’erano alternative? Fai te.

  4. Medel gioca in difesa anche nella sua nazionale

  5. io credo sig. DEL corona che un giornalista sportivo dovrebbe conoscere le dinamiche dello spogliatoio….se un allenatore arriva a fine stagione e ha tutta la squadra dalla sua parte vuol dire che lui ha lavorato bene e non per dispetto come lei vuol far credere …i giocatori sanno dove stanno le magagne, giocano per soldi prima e per la maglia dopo, se vedono che non si raggiunge un obiettivo con il quale loro potrebbero prendere piu soldi per colpa dell’allenatore ci mettono tre partite a farlo esonerare …

  6. Tifolamagliaviola

    Il campo giudicherà Pioli sperando che gli diano una squadra decente, il resto è fuffa … guardiamo avanti

  7. L’ho detto e lo ripeto, la società scegliendo Pioli ha fatto una scelta eccellente. Non ce ne pentiremo

  8. Infatti Sousa ha trovato subito la nuova panchina ………….. alle Cascine !!! Ma come si fa a difendere il re delle supercazzole, un vero incompetente.

  9. Sousa era multo multo emossionante chi mi faceva piangere di l’emossione

  10. Però bisogna ammetterlo i termini di sousa erano divertenti 😂

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.