Questo sito contribuisce alla audience di

Pjaca: “La trattativa è stata lunga ma volevo la Fiorentina fin dall’inizio. Sono pronto, se segno alla Juve…”

E’ il momento di Marko Pjaca, presentato allo stadio Franchi da calciatore viola: “E’ stato un affare lungo però fin dall’inizio volevo venire qui e sono contento che alla fine sia arrivato, non vedo l’ora di iniziare a giocare. Non temevo che saltasse, speravo di venire qui ma non ho mai pensato che potesse saltare. Qui una stella? E’ una responsabilità, uno stimolo in più che mi porterà a far bene e dare tutto in allenamento. Darò tutto per fare bene e portare buoni risultati in questa stagione. Il numero dieci? Intanto è un onore indossare questa maglia, è una responsabilità, darò tutto per dimostrare a tutti che merito di vestirla. Come sto fisicamente? Sono pronto, poi per la forma credo che verrà con le partite, non saprei se ne serviranno due o tre ma mi sento pronto. Cosa ho imparato alla Juve? La tattica è la cosa più importante in Italia ed è stata la cosa che ho imparato di più alla Juve, poi il calcio è calcio, non è molto diverso dalla Croazia. Penso di poter fare bene quindi. Se esulterò alla Juve? Non lo so, devo prima fare gol e poi ci pensiamo. Se ho un sogno da realizzare? No, voglio giocare e aiutare la squadra a fare un bel campionato, questo è il mio primo obiettivo qui”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Lasciamogli tempo di ambientarsi..è fortissimo..FV

  2. Una stella?se consideriamo Pkaca una stella nella Fiorentina significa che siamo messi male.sarà bravo ma una riserva nella iuve e nella nazionale croata.er me i giocatori considerati stelle erano ben altri.Batistuta.Rui Costa.Toni.Mutu.antognoni.Hamrin.Passarella.ecc.questi possono chiamarsi stelle

  3. non sai se esultare contro la juve? non un buon inizio caro mio……

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.