Quando la Fiorentina si muove in anticipo è tutt’altra musica: tra colpi inaspettati e una beffa clamorosa

Tutto quanto riguarda Jonathan Ikoné ha assunto i tratti dell’eccezionalità, considerate le abitudini storiche della Fiorentina e soprattutto il modus operandi dei primi anni di gestione Commisso: la ricerca del “colpo intelligente” e del prezzo ribassato degli ultimi giorni. Strategie che non hanno portato a nulla di buono. Con l’esterno francese invece si è finalmente inverto il trend. E’ una dicotomia però quella tra l’azione preventiva e quella ritardata che ha scandito anche le varie campagne acquisti sotto i Della Valle.

Non sarà casuale però il fatto che le migliori stagioni del post fallimento siano state caratterizzate proprio da questo tipo di strategia: nel 2005 (primo anno di Prandelli) ad esempio, la Fiorentina a dicembre aveva sostanzialmente già preso Nemanja Vidic, salvo vederselo soffiare dal Manchester United. Corvino poi ripiegò su Kroldrup.

Nel gennaio 2013 (primo anno di Montella) invece, il duo Macia-Pradè concretizzò l’operazione Giuseppe Rossi, dopo averla costruita nelle settimane precedenti. Fu un colpo di prospettiva vera e propria visto l’infortunio dell’attaccante. L’ultimo colpo precoce in ordine di tempo era stato infine Luis Muriel, aggregato al club viola già il 2 gennaio 2019, in una Fiorentina che con lui sembrava potersi staccare dalla buona metà classifica di fine girone d’andata per puntare verso l’alto e che invece, per mille motivi, si ritrovò a salvarsi tra la paura e il cambio proprietà a fine maggio.

Con Ikoné si ha una sorta di dejavù, visto che si tratta della prima stagione di un allenatore promettente come Italiano, arrivato dopo anni difficili. Nel suo caso i primi palloni in maglia viola potrebbe toccarli addirittura prima di fine anno, il 29 quando la Fiorentina tornerà ad allenarsi. Sperando che i precedenti siano di buon auspicio.

Guarda i commenti (10)

  • MAU46, che ci incastra Berardi con la punta di riserva di Vlahovic?????? Berardi è un esterno e se hai preso Ikone, non prendi lui. Nzola o Mayoral segnano poco???????? Ma te le guardi le partite oppure te le fai raccontare? Quest'anno in questo girone di andata, entrambi hanno avuto problemi coi loro allenatori, ma lo scorso campionato sono andati tutti e due in doppia cifra, Mayoral facendo panchina a Dzeko e Nzola guadagnandosi il posto dopo alcuni mesi di campionato. Riprova che magari sarai più fortunato.

  • Vedo che il mestiere del Tifoso non cambia mai.
    La realtà non ha MAI mezze misure per il tifoso.
    Così succede che è tutto rosa o tutto nero. I tifosi del Palermo hanno di che gioire in ogni caso.
    Vedo che quasi tutti sono felici del grande acquisto di Ikonè, che prima di essere accostato alla Viola nessuno sapeva chi fosse.
    Sappiamo da inizio stagione qual è il problema Vlahovic: senza di lui NON si segna MAI!
    E sappiamo pure dei problemi della difesa, a partire dal grande campione Biraghi.
    Ebbene, per l'attacco abbiamo deciso di sostituire Michelangelo con l'imbianchino delle Piagge, mentre per la difesa... ci stiamo pensando,
    Comunque, cari amici tifosi che non approvate mai chi vede le cose in maniera obiettiva, anche se negativa, probabilmente avete ragione voi: almeno potete sognare per un po' finché la realtà non si incaricherà di segnalarvi che il sogno è finito.
    E poi c'è sempre la solita scorciatoia che giustifica tutto: gli Arbitri, il VAR, il Grande Complotto, il Palazzo, i Poteri Forti, la Vispa Teresa e via andare...
    L'importante è crederci

  • Ho letto interpretazioni interessantI e piene di speranza.
    Ora torniamo con i piedi per terra: - con Ikone’,Gonzalez, Sottil, Callejon e Saponara i “famosi cinque attaccanti di fascia “ indispensabili per Italiano , nell’eventualità eh Vlahovic prenda un raffreddore e che la sua alternativa sia B. Mamorale, o NZola o Caicedo (che vanno in gol quando piscian le galline) , CHI LA FA UNA RETE O SEGNA CON UNA CERTA COSTANZA?????????
    CI VUOLE BERARDI CHE GARANTISCE RENDIMENTO E REALIZZAZIONI oppure un suo simile , costi quel che costi!!!!!!!!!!!!

  • Ho letto che l'intenzione e' attendere gli ultimi giorni di gennaio, sperando che si verifichino occasioni di mercato per l'attaccante. Bisogna avere le idee chiare sull'attaccante gia' da ora, a costo di spendere anche di piu'! Con Ikone' la viola e' stata grande, bisognerebbe seguire quella strategia e non l'attendismo, che non ci ha mai portato bene. Nzola, Caicedo Borja Majoral e altri che si leggono, in attesa del vero vice Vlahovic vanno bene, ma, mi raccomando, nin aspettiamo gli eventi!

  • Sognare non costa nulla, ma quando vai in campo contano SOLO i gol, quelli fatti e quelli subiti.
    Non mi pare che dietro siamo in una botte di ferro. E davanti, se si toglie DV9, tutti gli attaccanti messi assieme non segnano 20 gol a campionato.
    Ikonè non segna mai, Gonzalez nemmeno, chi li fa i gol? Forse Kokorin?
    Attualmente siamo al 7° posto, ma senza i gol di Vlahovic saremmo all'11°.
    Facciamo tutti gli scongiuri del caso, ma...
    Speriamo che i famosi Rinforzi non siano tutti come Ikonè, altrimenti siamo davvero al deja vu. Vedi Ficini o Benalouane

  • Bella Fiorentina però a me sarebbe piaciuto avere come ds Cristiano Giuntoli. Forza viola sempre. Simone da Firenze

  • Anche nel caso di Nico Gonzales la Società si è mossa con tempismo e giocando d'anticipo. Si fosse aspettata la fine della Copa de America il prezzo sarebbe lievitato parecchio e la concorrenza ci avrebbe, probabilmente, superato. Buon Natale a tutti.

  • Il tridente Ikoné-Gonzalez-Vlahovic è il migliore della serie A per distacco e sulla carta è un attacco da prime 3 posti.
    Peccato che Vlahovic a giugno se ne andrà anche se un 10% di possibilità di rinnovo(ora che la Juve è tagliata fuori dall'acquisto)lo darei, ma solo se si dovesse arrivare nelle prime 4

  • Ikone in un lato, Niko Gonzalez nell'altro, Odriozola e Parisi dal prossimo anno dietro che spingono, al centro Alvarez o Cabral, in mezzo Torreira,Duncan,Bonaventura Maleh,Castrovilli a rotazione, dietro Mildnkovic riconfermato e Martinez Quarta, con Nastasic ed Igor pronti a subentrare.
    Il prossimo campionato 2022-23 torniamo in champion.

  • il regalo più bello di tutti, sarebbe che il Dusanone a giugno firmasse il rinnovo, sarebbe tutta un altra musica, con due difensori fortissimi, potremmo anche sognare... Auguri a tutti e buon natale viola

Articoli correlati