Questo sito contribuisce alla audience di

Quattro motivi per applaudire Lafont, perché…

Il mestiere del portiere è forse quello più difficile almeno su un rettangolo di gioco. Dal passare ad essere sugli scudi a finire sulla graticola ci vuole davvero un attimo. Però stavolta dobbiamo fare davvero i complimenti ad Alban Lafont perché è riuscito a fare una parata difficilissima che ha salvato il risultato e ha consentito alla Fiorentina di portare a casa i tre punti.

Il francese è da applaudire, in primo luogo, perché ha saputo dire di no a Caputo nonostante si trovasse a due passi dalla sua porta. In secondo luogo perché ha avuto una prontezza di riflessi fuori dal comune, considerata appunto la distanza di tiro, ma anche la velocità alla quale questo è arrivato verso la sua porta. Terzo fattore per il quale merita l’applauso: non è andato a respingere di piede come forse sarebbe stato più agevole, ma è andato giù alla velocità della luce ed ha saputo dire di no all’attaccante empolese, mettendoci le manone. Infine ha respinto sì la palla, ma ha saputo al contempo deviarla verso l’esterno e non rimettendola al centro, fattore non banale, considerate tutte le difficoltà del caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

19 commenti

  1. Ottimo intervento ma deve e può migliorare ancora. Ad esempio sulle uscite e deve evitare giochini e dribbling.

  2. Supercannabilover

    Berni… Anche secondo me, ha 19 anni e si vedono tutti

  3. Francesco! Stiamo parlando del portiere che gioca fra i pali, non del portiere dell’Ospedale di Careggi.

  4. Le potenzialità le ha, questo è poco ma sicuro, è spregiudicato e questa è una dote imprescindibile in un portiere, ha una prontezza di riflessi enorme, forse ha bisogno di irrobustire un po’ il fisico (non troppo però eh…). È giovane, non carichiamolo di responsabilità, avete visto Donnarumma che a forza di pomparlo (media e procuratore pizzaiolo), sta facendo passi indietro?

  5. Vado controcorrente alla maggior parte dei commenti, ci andrei molto cauto a definirlo futuro campione e a esaltarne le potenzialità in base all’età, solo il tempo darà risposta, io non lo vedo questo granchè , soprattutto non lo vedo un portiere da otto milioni e mezzo, soldi che oggi sarebbero serviti in ben altri reparti !

  6. Lafont è il futuro. Questo diventerà uno dei migliori portieri in circolazione. Chi lo critica non capisce di calcio. Giocare ad alti livelli, in porta, a 19 anni è un qualcosa che possono fare in pochi.

  7. Critiche idiote. Abbiamo un portiere di diciannove anni, nuovo del campionato, che guida la quarta difesa per gol subiti, alla media di 1 a partita! E qualcuno parla di Sportiello, che con la stessa difesa, più Astori, ha beccato 57 gol in 38 gare, alla media di uno e mezzo a partita! Ma ragionate, prima di scrivere *********! Ha lo stesso stile folle di Albertosi dei bei tempi, se trova un preparatore decente, visto che il portiere matura intorno ai venticinque anni, può migliorare tanto. Oltretutto dovendo difendere la porta di una squadra, che gli mette dietro un altro ragazzino invece che un esperto per togliergli responsabilità.

  8. …ogni parata come quella di ieri contro l’empoli di alban lafont aumenta di 1 milione il valore del 19enne francese💦

  9. Francesco, perché non ci vai te in porta? Mi sembra che il ragazzo (Alban Lafont) abbiamo una enorme potenzialità e ci sta facendo vedere ottime qualità. Solo chi sbaglia impara. Tra i più grandi portieri che abbiamo avuto tra i quali Albertosi, Galli, Toldo non ce n’è stato uno che non ha fatto errori anche grossolani, specie all’inizio. Diamo modo anche a lui di crescere e poi ne riparliamo, io ho molta fiducia in questo portiere. Sempre forza viola.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.