Sconcerti esalta Agnelli e punzecchia Commisso: “Parla solo della stampa, mai dei problemi della squadra”

Il giornalista Mario Sconcerti, nella sua analisi sul Corriere della Sera, torna sulla prestazione della Juventus contro il Torino, derby vinto dai bianconeri per 0-1. In particolare, ricalca le parole di Andrea Agnelli dopo il Maccabi Haifa e ne esalta coerenza e carisma. Ecco cosa ha detto Sconcerti: “Ha tolto alibi a giocatori e tecnico assumendosi i rischi per il futuro. Questo è un comportamento da antica grande società“.

Sul presidente Commisso, aggiunge: “Si tratta di coerenza nell’epoca dei social. Parole dovute, non nuove, che oggi non si dicono più. Commisso, quando parla, non lo fa mai sui problemi della squadra, ma su quelli con la stampa“.

Guarda i commenti (9)

  • Più che ammettere i tantissimi errori questa società dovrebbe smettere di farne.

  • Tre anni fa provai a denunciare quanto per me e per pochi altri sembrava evidente. Ci siamo beccati le peggiori offese fino a pochi mesi fa, quando ormai tutte le scuse erano esaurite, adesso chi sono i gobbi? Chi provava ad avvertirti oppure chi gettava fumo negli occhi ai tifosi? Anche i giornalisti adesso tentano di far dimenticare le fanfare si questa estate, troppo tardi per pentirsi pero', tutti ricordiamo

  • E vero Capisco Commisso ma ha ragione Sconcerti con la stampa pronto alle critiche ed e giusto intendiamoci e meno ipocrita e non e un rincoglionito del polivalente corretto ( che di solito e voluto a senso unico) Però qualche critica alla squadra ci sta eccome e siccome qualche suo collaboratore si faceva bello offendendo la professionalità di chi li lo ha preceduto e bene dire che ha sbagliato e tanto anche perché non vorrei che stasera gli si leggesse la targa al criticato per gli esuberi e allora le scuse ai tifosi e provvedimenti verso i collaboratori diventano doverosi.

  • Ha pienamente ragione, e lo invito anche ad aumentare il tiro.

  • Al popolo dei beoti basta un abbraccio DA CINEMA per risolvere i problemi.
    .
    Il popolino che si fa fare il lavaggio del cervello... quelli del mercato da 7,5 e che ancora oggi dicono (senza rendersi conto quanto sono ridicoli) " per me questa squadra vale piu del 13mo posto". Peccato che quello che pensano certi tonti non valga nulla, vale solo IL CAMPO. E il campo dice "ESIMI" anche quest anno.
    .
    LA PEGGIOR PROPIETA' DI SEMPRE.
    .
    COMMISSO E LENZUOLAI ANDATEVENE DA FIRENZE!

  • Premesso che Sconcerti ultimamente ne azzecca poche, in questo caso l'ha detta giusta, però ha scoperto l'acqua calda...ce ne eravamo già accorti da tempo, grazie!
    Il vero problema è il conflitto di interessi tra procuratore, tecnico e giocatori "..IC". Ricordo che Jovic qualche settimana fa si è permesso il lusso di rifiutare l'entrata in campo negli ultimi minuti e il buon Italiano-Ramadano cosa fa? Lo premia con la maglia titolare emarginando Cabral. Inoltre lo scultoreo Terzic, che l'anno scorso vedeva il prato verde con il binocolo, ultimamente sta giocando con una certa regolarità...Vero Italiano-Ramadano???

  • A parte che questo signore dopo quello che ha detto su Halland se ne dovrebbe stare zitto ha esaltato le parole di un presidente a capo di una banda che in questi ultimi anni ne ha combinate di tutti i colori : l'esame farsa di Suarez fatture false stipendi pagati in ritardo ai giocatori in tre anni un totale debiti di 650 milioni gli hanno messo accanto Arrivabene affinché faccia meno danni possibili può anche essere che Elkann a fine anno lo faccia saltare e Sconcerti lo esalta per una frase detta alla squadra e un giorno di ritiro povero Mario che fine stai facendo

  • Tho….un ragionamento sensato. Ma io lo dico da molto prima di te caro sconcertato!!! Sono anni che lo dico. La squadra è scarsa e lui deve ammetterlo. E deve ammettere i suoi tanti sbagli. E l elenco è lungo

Articoli correlati