Questo sito contribuisce alla audience di

SI PUNTI SU DI LORO: TANTO FARE PEGGIO DI QUELLI CHE AVEVAMO E’ IMPOSSIBILE!

Quando parli di calcio, l’Italia è il paese più risultatocentrico che possa esistere. Il lume della ragione si ottenebra e si perde il vero significato del settore giovanile di una squadra: quello di produrre calciatori. E allora ben vengano queste tre finali nell’arco di un anno raggiunte dalla Primavera della Fiorentina (due per lo scudetto e una nel Torneo di Viareggio) a patto che si raggiunga lo scopo prefissato, ovvero quello di tirar fuori nuovi talenti.

Si punti su di loro, perché di ragazzi in gamba e potenzialmente buoni, per non dire molto buoni ce ne sono. I nostri lettori hanno ormai cominciato a prendere dimestichezza coi Cerofolini, i Ranieri, i Sottil, i Gori e tanti altri ancora di cui parliamo da tempo. Per questi vale il discorso che viene fatto sempre: invece di andare a spendere soldi inutilmente per alcuni non-giocatori, meglio dare una chance ai nostri. Insomma fare peggio di quelli che avevamo in alcuni casi è davvero impossibile e allora proviamoli e vediamo come va.

La Fiorentina ha perso appeal in campo internazionale e nazionale, i campioni fatti qui a Firenze non ci vengono più. Ci restano le scommesse e la migliore possibile da fare per un club così è quella di puntare sui propri prodotti. Una scelta che è andata bene con Bernardeschi, molto bene con Chiesa e in futuro, speriamo, anche con la nidiata che sta venendo fuori e che ha fatto intravedere di avere un grande potenziale. Gli scudetti e le coppe vengono davvero in secondo piano (almeno in questa circostanza).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

27 commenti

  1. Ragazzi ma dei ragazzi primavera non c’è n è uno bono via .cerofolini è da lega pro non esce mai ogni traversone è un pericolo in A prende tre pere a partita Diakhate rischia e perde il pallone un sacco di volte in serie A vanno in porta Sottil ha fatto la furbata ed è sparito. , forse i sensi di colpa in seria A lo fan piangere . L unico ma solo per movimento corretto mi sembra Gori, ma in conto è far goal in serie A un conto in primavera.

  2. Ma questi giovani sono validi o no? se la risposta e’ affermativa vanno introdotti gradualmente in prima squadra.Da parte loro ci sara’ molto piu’ impegno a far bene di tante meteore passate in questi anni e si evitera’ di buttare i soldi in teste calde o in infortunati cronici.

  3. Ma che panzanate!!….meglio Meret a 20m€ e poi Gaspar, Maxi, Cristoforo, Dragowsky e Falcnelli

  4. I giovani più promettenti vanno inseriti nella prima squadra..diciamo 2-3..poi a dicembre si decide se il loro impatto è importante e si tengono o se è meglio prestarli per i restanti 5 mesi per farli giocare..sembra così ovvio che anche i LECCAVALLE d.o.c dovrebbbero capirlo…FV

  5. Alberto viola Club Roma

    Partiamo da un presupposto, non è che questi giovani si devono buttare allo sbaraglio, ma inserirli gradualmente non contemporaneamente inizialmente in partite già iniziate, come fatto con i vari dias, Gaspar, esseri ecc. ecc.
    Sono certo che faranno senza dubbio la loro figura. Poi il prossimo anno si valuterà il loro comportamento e sono certo che o rimangano o si vendano avremo senza dubbio guadagnato di più.

  6. i.m bored… io penso che l’articolo volesse dire che Cerofolini non poteva far peggio del Drago ( pagato 3.5 ) non di sportiello. E così per gli altri esempi. Nessuno pretende che una brancata di ragazzi diventi automaticamente titolare in serie A. Però per cominciare dalla panchina o far parte dei 22 andrebbero come quelli che c’erano… o forse meglio

  7. Non so chi abbia scritto questo articolo, ma secondo me di calcio ne mastica poco e male, rifletteteci bene….una cosa è la primavera un’altra è la prima squadra!! c’erano mugugni per i vari Alonso, Badely, Biraghi ecc ecc ci pensate un ragazzo di 18 anni????????????

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.