Questo sito contribuisce alla audience di

SI SBAGLIA DI GROSSO CHI DICE CHE LA PARTITA CONTRO IL MILAN NON ABBIA DETTO NULLA. CHI NON SI E’ ACCORTO DELLE ZAVORRE E’ COMPLICE E COLPEVOLE

Si sbaglia di grosso chi dice che la partita contro il Milan non abbia detto niente e sia stata priva di ogni significato tecnico. Anzi, è stata molto indicativa per tanti aspetti. Si possono trovare tutte le giustificazioni di questo mondo, ma crediamo che questo abbia dimostrato in maniera incontrovertibile che la rosa della Fiorentina veda al suo interno molte ‘zavorre’, gente che non può dare niente alla causa e che quindi, almeno questo è l’augurio, non la si debba più rivedere a Firenze in futuro.

Fare dei nomi non è il caso (se volete potete farli tranquillamente voi) anche perché qualsiasi persona che abbia visto la gara (ma anche le ultime due stagioni della Fiorentina) è in grado da solo di capire a chi ci riferiamo. Vogliamo però aggiungere un qualcosa a questo ragionamento: negare l’evidenza è impossibile e chi non si accorge di questo fatto è complice e colpevole allo stesso tempo.

Fortunatamente per Pioli e per la Fiorentina adesso è arrivato il momento di mettersi ad un tavolino, tirare le somme e capire che c’è bisogno di cambiare se davvero si vuol costruire una squadra che possa competere per entrare in Europa (obiettivo dichiarato da Andrea Della Valle) la prossima stagione. E tirare le somme significa depennare tutti quei giocatori che hanno deluso, che non hanno dato nulla e che ci hanno fatto rimpiangere l’assenza, quando c’è stata, di quegli 8-9 titolari inamovibili che hanno dovuto tirare il carretto per tutta la stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

47 commenti

  1. Ci sono lacune evidenti e tanti giocatori non all’altezza della nostra squadra, forza al lavoro. Basta scommesse, è il momento delle certezze, si deve puntare ai massimi traguardi.

  2. Il primo da cacciare è Pioli senza co……ni

  3. Il problema è pioli, un mediocre
    Mediocre anche la cultura del calcio dei giornalisti locali.
    Lasciate stare i calciatori, non hanno colpe, sono senza allenatore.

  4. Viste le ultime partite, le zavorre stanno aumentando a ritmo vorticoso. Anche quest’anno bisognerà inventare una squadra, altro che 3 o 4 giocatori.

  5. Alessandro, Toscana

    Franchini è vero che era molto diverso, ma qui si cerca di smentire bugie ripetute a go go, che a furia di dirle la gente ci crede ma sono solo bugie!

    Il fatto è che i DV non sanno fare calcio perché incompetenti in materia, si affidano ad incompetenti peggio di loro e noi si sprofonda perché buttano soldi ( autofinanziamento, non soldi loro) in bidoni e ciofeche!
    In più fanno proclami e propaganda considerandoci dei bischero!
    Ma purtroppo per loro non lo siamo e sappiamo vedere che la gestione della Viola è pessima dal lato sportivo
    Ma ora basta ripetermi per me hanno chiuso, si attende solo la messa in vendita ufficiale e chiara con un prezzo fissato. Poi vedremo se non ci sono acquirenti!

  6. franchini antonio

    se poi si esamina il periodo “55-“61” c’è da impazzire.una persona dotata di senso critico capirebbe però che si parla di un calcio completamente diverso

  7. Alessandro, Toscana

    Quirino è falsi ciò che dici, ecco i piazzamenti finali della Viola negli anni 70-80, campionato a 16 squadre:
    70/71 – 13
    71/72 – 5
    72/73- 4
    73/74 – 6
    74/75 – 8
    75/76 – 3
    76/77 – 9
    77/78 – 13
    78/79 – 7
    79/80 – 6
    Come vedi abbiamo lottato per salvarci solo 2 volte( riuscite) e una terza arrivati nella parte destra.
    Poi sempre a sinistra con anche 2 trofei coppa Italia e Coppa di lega Italo-Inglese, basta Wikipedia per smentire i bugiardi leccavalle come te!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.