Questo sito contribuisce alla audience di

Simeone ed un buon auspicio da cui ripartire

E’ stato pagato tanto, ma non si può certo dire che la sua sia stata una stagione in ombra. Chiamato a confermarsi dopo le 12 reti della passata stagione al GenoaSimeone con la Fiorentina nella stagione appena trascorsa alla fine ha chiuso migliorando il suo score di 2 centri (oltretutto senza calci da fermo, segnando a diverse del campionato, oltretutto), ma anche facendo meglio di quel Batistuta che nella prima sua annata di reti ne mise a referto 13. Re Leone con dedizione e caparbietà si trasformò in quel bomber che mai nessuno a Firenze dimenticherà, facendo le fortune del club e portando due successi in bacheca nel giro di pochi anni, oltre a fare infiammare e a far sognare una tifoseria. Il cholito ha ancora tantissima strada da fare, ma le potenzialità per fare bene ci sono tutte, anche se raggiungere le mitiche imprese di Batigol sarà una sfida molto ardua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Vestiti e’ Veretout x il T9…

  2. A me non fa impazzire, ma il problema non e’ lui che in una buona squadra ci può stare. Se riflettiamo comunque diciamo sempre che servirebbe un superbomber da 18/20 reti, ma guardando la classifica marcatori quelli che ci arrivano lo fanno spesso con 5/6 rigori. Simeone ha fatto 14 reti tutte su azione, con 3/4 rigori parlavamo di 17/18 reti, bottino ottimo. Abbiamo Veretout come specialista per cui appladiamo il Cholito che lotta e cerca sempre di migliorarsi, forse anche con troppa generosità a discapito della lucidità. E’ anche vero che i rigori vanno saputi tirare, facciamo un patto…continua a calciarli, bene, Vestiti e Simeone avrà come obiettivo un nuovo +2 di reti rispetto a quest’anno, cioè 16 gol tutti su azione. Io ci starei…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.