Questo sito contribuisce alla audience di

Simeone trova la porta dopo anni luce, mentre per Chiesa mancava solo il Satellite. E la Fiorentina non si è fatta trovare impreparata

Giovanni Simeone e Federico Chiesa esultano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Quarta vittoria consecutiva (Chievo, Benevento, Torino, Crotone); Simeone che torna a segnare dopo anni luce; Chiesa che festeggia la maglia azzurra con un’azione gol da vedere e rivedere (e infatti Sky ha offerto una decina di replay da ogni angolazione, mancava solo la ripresa dal satellite); vittoria mai in discussione; attacco avversario (anche se non è quello del Barcellona) con la museruola; rispolverati dalla soffitta e schierati in campo come nuovi cinque giocatori di cui si erano quasi perse le tracce. La posizione in classifica non cambia ma le distanze davanti non si allungano e dietro invece sì. La partita non è bellissima perché il Crotone prova a metterla sul piano fisico e i viola rispondono pan per focaccia. Se il duello è sulla qualità, questa Fiorentina può arrancare, ma se le armi scelte sono carattere e grinta non si fa mai trovare impreparata.

Leggi le pagelle di Francesco Matteini e il suo commento della gara su Violaamoreefantasia.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Ah ahah 😂😂è vero Cognini non deve dire quella frase….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.