Questo sito contribuisce alla audience di

Sottil: “Sono un estroso ma devo migliorare tante cose. Figlio d’arte? Sì, ma con i piedi migliori in famiglia”

Parole nel pre partita a Sky per Riccardo Sottil, fresco esordiente in A mercoledì scorso a Genova: “L’esordio è sempre emozionante, soprattutto per chi ha 19 anni come me. Non deve essere un punto d’arrivo ma di partenza, e io lavoro ogni giorno perché succeda. Figli d’arte? Sì, siamo tre. Può essere un vantaggio avere consigli giusti da casa. Oggi è una partita importante per noi, cercheremo di superare le Spal. Che giocatore sono? Estroso, mi piace l’uno contro uno. Sono rapido e veloce ma devo migliorare su molti aspetti, cerco di farlo seguendo i consigli del mister ogni settimana. Però ho i piedi migliori di mio padre!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.