Questo sito contribuisce alla audience di

Sportiello traballa e ora Dragowski ci crede davvero

L’avvio di stagione era stato molto positivo per Marco Sportiello, soprattutto di fronte ai suoi vecchi compagni dell’Atalanta; poi però qualche errore di troppo, in particolare i due messi in fila contro Bologna e Juventus, che fanno dubitare un po’ sul suo prossimo riscatto a fine stagione. E poi c’è anche un altro fattore da considerare: la Fiorentina un anno e mezzo fa ha fatto un investimento non da poco su un giovane come Dragowski, del quale ancora si sa pochissimo ma che qualche segnale positivo l’ha dato. Il polacco è un patrimonio del club viola, a differenza (per ora) di uno Sportiello che venerdì sera ha di fatto spalancato la strada alla Juve. Ecco perché, alla luce dell’anno di ricostruzione, testare un calciatore giovane e già di proprietà potrebbe assumere maggior significato rispetto ad un’insistenza su un estremo difensore ultimamente un po’ in affanno. Dragowski continua a scalpitare e ora ci crede davvero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

43 commenti

  1. Inutile menare il can per l’aia con i soliti tatticismi del c***o … SUBITO DRAGOWSKY

  2. Drago si, Sportiello non ispira fiducia, meglio cambiare ora.

  3. Bisogna far giocare Drago tutte le partite da qui alla fine del campionato.
    Primo per far fare esperienza al ragazzo-
    Secondo per accertarsi che sia un portiere valido per la serie A.
    A mio modesto parere è bravo ed è completo, ma questo lo deve capire Pioli, supportato da Corvino che deve dire chiaramente all’allenatore i piani della Società Fiorentina.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*