Questo sito contribuisce alla audience di

Stillitano: “Investitori Usa guardano alla Serie A con curiosità. Fiorentina e Roma i club più appetibili. Il viola è un bel colore e Firenze…”

58 anni, avvocato italoamericano, Charlie Stillitano è stato definito da, New York Times il manager invisibile più potente di tutto il calcio mondiale. Nel 2013 ha fondato la Relevent Sports ovvero la società che organizza l’International Champions Cup. E poi è anche amico di Pallotta, Agnelli, Florentino Perez (presidente del Real Madrid) e dello sceicco Al-Khelaifi, quello del Psg. Intervistato dal Corriere dello Sport, Stilitano spiazza tutti e spiega chiaramente: “Gli investitori statunitensi guardano alla Serie A con più curiosità. E’ il campionato di Cristiano Ronaldo. Qualcuno sta pensando di investire. Quali club sono appetibili? Direi Roma e Fiorentina. Perché rappresentano due città uniche al mondo e conosciute da tutti. La Fiorentina ha la maglia viola, mi piace molto, bel colore”.

Il suo braccio destro, Frankie Campagna aggiunge: “Nella classifica di Forbes sulle quaranta città più affascinanti del mondo, quattro sono italiane, la prima è Firenze…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

37 commenti

  1. Non mi stupisce che ci sia interesse negli ambienti finanziari e non è solo per lo stadio ma perché siamo una grande società del calcio italiano. Quindi portate un’offerta e vediamo. Intanto però la nostra società non ha scuse. Non possiamo vivere in un limbo infinito. Con questo non voglio dare scuse a mister e giocatori che possono e devono fare meglio.

  2. Firenze paga 5 miliardi di euro all’anno di Tasse allo Stato, e ne ritornano indietro solo 3,5… c’è una persecuzione nei confronti di questa città, specialmente adesso. Ci stanno tagliando tutto, finanziamenti già approvati, opere necessarie che hanno avuto il via perfino dalla Corte Costituzionale e dai TAR…. ci vogliono in ginocchio a scapito delle loro città elettorali

  3. Gbg, è vero che non possiamo competere con i grandissimi, ma cavolo, se tieni il monte ingaggi a 30 milioni, meno di Toro e Samp(con diritti TV e bacino d’utenza ben inferiori, oltre a Proprietà più povere), se tieni Milenkovic e Veretout a 600000 e 800000 euro d’ingaggio all’anno e non gli dai l’aumento, vuol dire che li vuoi mandare via tu.

  4. Inutile girarci intorno, se i DV vendessero e arrivasse uno Sceicco si creerebbe di nuovo entusiasmo a parte qualche sporadico leccavalle che teme ilritorno a Gubbio…

  5. Casarsa io terrei sempre i vari Chiesa e Milenkovic, bisogna vedere però se loro hanno la stessa intenzione. Purtroppo come detto prima i procuratori oggi giorno hanno il coltello ben stretto dalla parte del manico e se vogliono decidono quando e dove andare. Il calcio purtroppo non è più cosa da romantici ed anche i tifosi si sono assuefatti al denaro che ci gira attorno, vedi ingaggi enormi per giocatori che ai tempi del Bati non avrebbero nemmeno sfiorato il campo

  6. Gbg, tu non vedi di buon’occhio le squadre in mano ai fondi d’investimento o allo sceicco di turno perchè il calcio si ridurrebbe a un bussiness o a un giocattolo, però perché, quando vendiamo i migliori, gli stessi dellavalliani dicono che è inevitabile essendo ormai il calcio un bussiness? allora il calcio è un bussiness anche con i Della Valle. Anche a me piacerebbe una Proprietà italiana, meglio tifosa e fiorentina, ma se deve essere come gli ultimi Della Valle…

  7. Alessandro, Toscana

    DVforever, allora fai una cosa, se vendono (come credo faranno presto) tu seguili, e già che ci sei ti porti dietro anche Gnigni ed il corvo, ci stai?
    Poi però non tornare qui a belare!
    Forza Viola Sempre!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.