Questo sito contribuisce alla audience di

Thereau: “Con la Samp era tutto fatto e Pradè era felice. Poi mi ha chiamato Pioli e sono contento di aver scelto la Fiorentina”

L’attaccante della Fiorentina Thereau ha parlato negli studi di Radio Bruno, svelando anche il retroscena di mercato che lo riguarda: “Tanti tiri e poca precisione? Le molte conclusioni in porta sono un dato effettivo e molto importante per un attaccante, perché se crei tante occasioni poi migliori anche nella capacità di segnare. Pioli vuole grande serietà anche quando ci esercitiamo nei tiri in porta, noi stessi dobbiamo essere più convinti e migliorare nella finalizzazione. La mia importanza nel gioco aereo? E’ una qualità che ho sempre avuto ma devo migliorare davanti alla porta perché ho fatto pochissimi gol di testa. Per ogni squadra è importante avere un giocatore davanti che tiene palla e in questo Babacar è più abile di Simeone, che invece è devastante in area nel prendere il tempo al difensore e fare gol di testa. Come ho convinto Corvino a farmi un triennale? Ero molto vicino ad Atalanta o Sampdoria, anzi con Pradè era tutto fatto, ma quando Pioli mi ha chiamato ho bloccato tutto e ho spinto per venire alla Fiorentina. Sono contento di aver fatto questa scelta. Il triennale è stato fatto perché era lo stesso contratto che mi offrivano Atalanta e Samp. Mi è sempre piaciuto l’ambiente viola e giocare al Franchi, così ho preso al volo questa opportunità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*