Questo sito contribuisce alla audience di

Thereau non ingrana più. Le soluzioni studiate da Pioli

Negli ultimi due mesi di campionato il calo di rendimento di Cyril Thereau è stato evidente. L’ultima prova importante del classe ’83 è stata quella contro il Sassuolo, il 3 dicembre. L’attaccante francese non riesce a lasciare il segno, trovando la via del gol, ma neppure mettendo in condizione i compagni di segnare. Gli acciacchi avuti non hanno aiutato, e la carta d’identità manda i propri inevitabili segnali. Pioli nelle ultime 3 gare ha dato molto più spazio a Gil Dias da titolare, e si prepara ad un finale di stagione, in cui dovrà fare minore affidamento sull’ex Udinese. Nel gioco offensivo sarà necessario coinvolgere con maggiore frequenza elementi come Eysseric ed il nuovo acquisto Falcinelli, cercando di ampliare delle soluzioni offensive apparse molto spesso troppo monotone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Continuo a conservare molta stima, però a questo punto non capisco neppure più Pioli.

    A cosa sera avere giovani e non provarli mai arrivo a non capirlo piu.

    Anzi, neanche difronte a errori madornali, come quelli fatti da Sportiello, non cambia nulla.

    Se poi uno come Milenkovic gioca lo si deve solo al fatto che ormai Gaspar è totalmente bruciato e Laurini sia indisponibile.

    Per far giocare uno come Lo Faso bisognerà attendere una epidemia di titolari.

  2. A 35 anni e de’ alle Pompe.

  3. Come possa non essere neppure mai provato Lo Faso, anche per 15 minuti a gara in corso, resta per me un mistero.

  4. Che cosa si pretende da un giocatore di trentacinque anni che quando era nel pieno della sua carriera faceva dieci gol a campionato.E gli hanno fatto tre anni di contratto, bravo Corvino.

  5. Siamo alle soglie del ridicolo doversi fidare di un trentacinquenne che non è mai stato un calciatore di ottimo livello

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*