Tre colpi pronti per la Fiorentina: parte del mercato viola è interno

Tre colpi di mercato, sono quelli sicuri che la Fiorentina farà in vista della seconda parte del girone. I nomi? Si sanno già: Nico Gonzalez, Riccardo Sottil e Gaetano Castrovilli. I problemi fisici hanno bloccato le tre pedine fondamentali in questo inizio di stagione, ma sono pronte a riscattarsi al rientro dalla sosta (o poco dopo).

L’argentino lavora già per recuperare dall’infortunio che ha spazzato via il sogno mondiale. Soprattutto però, Nico si sta ritrovando sotto l’aspetto psicologico, il più importante. Non è in vendita, non lo è mai stato. La Fiorentina si aspetta una reazione, una rinascita.

Mentre Castrovilli recupera, i nomi per il centrocampo si moltiplicano. Ma il numero 10 della Fiorentina sa che potrà essere fondamentale al suo rientro, senza forzare i tempi. Lo staff viola lo conosce già, consapevole che il talento del ragazzo, difficilmente si trova altrove.

Infine Sottil, che tornerà dopo un’operazione improvvisa, quasi inaspettata visti i tempi. La schiena tornerà finalmente in sesto anche se servirà un po’ più di tempo. Italiano lo aspetterà e sarà pronto a rilanciarlo non appena possibile. C’è poi il mercato, dove le pretendenti non mancano. La Fiorentina dovrà fare le sue valutazioni, ma la volontà è quella di puntare sul made in Fiorentina. A scriverlo è La Nazione.

Guarda i commenti (5)

  • Ma che è possibile che vu faccia polemiche x tutto ma siete viola scuro o siete tutti strisciati

  • Whow...che bel mercato di riparazione!!!
    Voto 8 (se si vende Amrabat dopo il mondiale Voto 9)

    Ovviamente si tratta di ironia...

  • Sono rientri importanti
    per le 3 competizioni servono tutti
    Forza PRESIDENTE

  • Sono già di proprietà, che colpi sarebbero? Ah, già colpi alla Braccisso.

  • Fa piacere leggere queste notizie, se questa è la politica della società ben venga, bisogna puntare su questi ragazzi, e non fare acquisti a gennaio, anche perche è difficilissimo trovare giocatori di un certo livello, ma lavorare per il futuro con interventi mirati e efficaci su giocatori forti, solo così la Fiorentina può cominciare a porre le basi per un futuro più roseo.

Articoli correlati