Questo sito contribuisce alla audience di

Tre terzini e mezzo. Chi lascerà Firenze?

Il problema del terzino destro in casa Fiorentina è un po’ come la novella dello stento: dopo la partenza di Ujfalusi, anche se il ceco venne adattato sulla fascia da Prandelli, non c’è stato più nessun giocatore in grado di infiammare la piazza. In questo momento sono ben tre i terzini di ruolo presenti in rosa, quattro se consideriamo anche Milenkovic che Pioli ha adattato sulla fascia nella passata stagione. Oltre al serbo infatti, ci sono anche Laurini, Diks e Venuti: un’abbondanza esagerata, visto anche che la Fiorentina non ha le coppe europee da disputare. Per questo qualcuno saluterà Firenze negli ultimi giorni di mercato e l’indiziato numero uno è l’ex Benevento, che non ha convinto Pioli in questo mese di preparazione. Il tecnico viola è stato piacevolmente sorpreso da Diks, che rimarrà a fare la riserva di Milenkovic. E Laurini? Il francese ha due giocatori davanti, ma l’idea dello staff tecnico viola è di utilizzarlo come quarto centrale difensivo: dopo Pezzella, Hugo e Ceccherini, dovrebbe essere il francese a completare il reparto difensivo della Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. qualcuno può spiegare che il modulo adottato non prevede il regista, e che il famigerato sostituto di Badely non è mai stato cercato ,ma sono stati presi giocatori funzionali alla nuova idea tattica di pioli. Qui molti parlano per sentito dire ,ma di calcio e tattiche zero assoluto, forse qualche partitella domenicale tra gli amatori,l’importante è seguire la corrente del momento senza porsi delle domande,seguire il gregge ed andare

  2. Tre terzini destri che non ne fanno uno buono, badely dopo mesi senza un sostituto decente. Sono mesi che si sa cosa manca e a due giorni dalla fine del mercato( dove si sono comprati solo tante inutili mezzeali )siamo ancora a far giocare uomini fuori ruolo.
    C’è sicuramente qualcuno col cervello annebbiato, maniacale, prima gli piacevano i portieri adesso le mezzeali.
    Centrocampo spento,jordano fuori ruolo è una pessima idea , a questo punto proverei l’unico che ha dimostrato un po di cervello,Montiel regista.
    Altrimenti si va a Brescia con tutti i raccattati rimasti e un po’ di soldi e si portaa casa il futuro regista della nazionale, ma qui si parla di investire per il futuro, cosa che si è visto ben chiaro in questo mercato non interessa.

  3. Ho paura che Pioli, se continua con le sue genialate, che stravolgono nell’impiego le caratteristiche di molti giocatori, non mangera’ Il panettone.
    Da gennaio : Marino DG e Prandelli allenatore, anche se i Fratellini hanno un debole per Donadoni eterno perdente come loro nel calcio.

  4. La formazione secondo Pioli ; in porta Simeone, difensori Chiesa Vertout.Saponara.Sottil centrcampo Laurini Diks,Pezzella,attacco Ceccherini Milenkovic venuti,

  5. I tre titolari centrali devono essere PEZZELLA HUGO E MILENKOVIC..A SIN BIRAGHI TITOLARE INAMOVIBILE E A DESTRA IL SOLITO PROBLEMA DA ANNI..LAURINI SAREBBE BRAVINO MA MANCA LA METÀ DELLE PARTITE..STESSA STORIA DEL CENTROCAMPISTA MANCANTE NONOSTANTE SI SAPESSE DA MESI..SOLITA FIORENTINA INCOMPIUTA….FV

  6. Certo l’importante è “infiammare”….io credo che i terzini li abbiamo forti, basta dargli fiducia e farli sentire importanti

  7. Quindi Pioli farà giocare Milenkovic terzino e Laurini centrale. Poi arretra il centrocampista che vede la porta davanti la difesa e da a Biraghi, che non sa toccare la palla, il compito di accentrarsi in costruzione (mandando sull’esterno la mezzala). Poi se le cose vanno male la colpa è della rosa non dell’allenatore.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.