Questo sito contribuisce alla audience di

UN CLIMA DA CONTESTAZIONE: DELLA VALLE E LA FIESOLE, SIAMO AD UN PUNTO DI NON RITORNO. MA LA SENZAZIONE E’ CHE LA CURVA NON SIA PIU’ SOLA…

Contro l’Empoli ci sarà contestazione. La sensazione è che questa volta, la curva e non solo, si siano stufati. Ce ne sarà per tutti, a cominciare dalla proprietà e dalla dirigenza della Fiorentina. La squadra e l’allenatore saranno ‘salvati’ soltanto se la prestazione contro i cugini sarà all’altezza. Ma il clima nel quale si giocherà la partita, dal punto di vista ambientale, non sarà sicuramente facile. Anzi. Una squadra giovane come quella viola dovrà avere la ‘pelle’ dura per riuscire ad isolarsi, per rimanere concentrata soltanto sul match. La classifica, le ultime prestazioni, la sensazione che ancora una volta si sia davanti all’ennesima annata di transizione, hanno scatenato in questi ultimi giorni la decisione di esprimere, in modo netto, le proprie preoccupazioni.

Vedremo se ci sarà almeno Andrea Della Valle, in un momento difficile e delicato. Probabilmente il peggiore, dal punto di vista dei rapporti, da quando è presidente della Fiorentina. La sensazione è che, questa volta, si sia ad un punto di non ritorno. E interessa poco leggere i soliti nomi di mercato in vista di gennaio, come sembrano interessare poco i progetti futuri: lo stadio, gli impianti per il settore giovanile. Da sempre, ai tifosi, interessa il presente. E comunque la chiarezza, gli obiettivi, i progetti. Parole diventate brutte, noiose: ma che nel calcio da sempre occorrono.

Poi c’è la squadra che, dal punto di vista tecnico, sta facendo passi indietro domenica dopo domenica. Il pareggio di Reggio Emila, a sensazione, ha soltanto rimandato l’appuntamento con la ‘resa dei conti’. Anche se la risposta definitiva, in questo senso, arriverà soltanto domenica. Ci dovrà essere una reazione, da parte di Simeone e compagni, ci dovrà essere un colpo di coda, per invertire una stagione che oggi sembra già tremendamente noiosa. Chi rischia? Pioli in primis, ma anche la dirigenza non può vivere sonni tranquilli. D’altronde si sa, nella vita ma soprattutto nel calcio, i capri espiatori servono sempre. E a Firenze ne abbiamo viste di persone pagare per responsabilità non esclusivamente loro. Forse, qualcuno, dovrebbe interrogarsi sul perché ormai da anni la Fiorentina fa sempre passi indietro, non riesce più a trattenere i campioni, gestisce in modo particolare il rapporto con la città. La sensazione è che il derby contro l’Empoli possa diventare lo spartiacque definitivo tra una tifoseria e una proprietà che, probabilmente, non si sono mai amati. Nemmeno nei momenti migliori. Prima però ci sarà il campo, novanta minuti e una partita da vincere. Altrimenti sarà crisi davvero, in tutti i sensi. E non soltanto tecnica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

59 commenti

  1. Foglionco…ci conosciamo da anni e ti rispetto…visto che segui giornalmente questo forum ti sarai accorto che TUTTE le mie perplessità sulla costruzione della squadra sono diventate certezze…dalla prima di campionato ho in continuazione RIPETUTO che mancavano…un centravanti forte perché il simpatico SIMEONE non è assolutamente all’altezza…mancava il vice badelj anche se tal STEFANO dirigente a sentir lui dell’Empoli giovani provava invano a scrivere che non serviva…mancava un terzino destro perché non può giocare un centrale adattato che non fa la fascia e costringe l’ottimo F.CHIESA a fare 60 metri di corsa ogni azione offensiva e ogni azione difensiva..poi allenatore da me descritto come ANTICALCIO per averlo visto spesso all’opera a Bologna e aver partecipato a suoi stage…su PIOLI ho scritto tutti i giorni per due settimane NO PIOLI A FIRENZE…volevo fortemente PJACA e mai mi sarei aspettato di questo nulla che sta dando…d’altronde ci sono persone preposte in società per accertarsi dello stato del giocatore e poi eventualmente contattarlo…un saluto…FV

  2. Re leone, sei uno dei pochi che ha un passato calcistico di buon livello, e con cui si può instaurare un ragionamento tecnico.Vorrei un tuo parere sincero sul valore della rosa,da parte mia la valutazione che ritengo giusta si attesta sul medio,quello che mi lascia molto perplesso è la condizione atletica, e la mancaza quasi totale di un impianto di gioco funzionale e subordinato alle capacità tecniche dei giocatori in essere,la mancaza di un furore agonistico accettabile,una quasi rinuncia ad elementi presenti in rosa dovuto all’immobilismo dello staff tecnico.Non voglio esulare le responsabilità di mercato e di indirizzo societario, ma vorrei portare la discussione su di un piano strettamente calcistico

  3. Bibi anche te non scherzi con l’italiano: ce n’è di esempi si scrive: ce ne sono di esempi, la prima forma è tipicamente toscana ma errata

  4. Bibi, è un lavoraccio dare lezioni d’italiano a Seba, che una è una sorta di Bosnia della grammatica, poi, come giustamente sottolinei, non è tanto ferrato neanche in Storia della Fiorentina, materia per autentici buongustai.

    Re leone, Seba mi starebbe anche simpatico, se cambiasse un po’ disco, invece lui sempre con sta’ storia dei quattro gatti! ma che è un “gattaro”?

  5. SEBA …Non hai smesso di provocare come avevi promesso…esprimi un tuo parere senza tirare in ballo nessuno com’è logico che sia…bibi..casarsa..Berni che considero amici a lungo andare si ribellano alle tue continue provocazioni…fai mo il bravo…un abbraccio e FV

  6. Bi bi sei un g
    R.ande

  7. @Seba: alcuni piccoli appunti. 1) Casarsa si scrive con la S, sia il nick dell’amico sia il nome del giocatore della Fiorentina ( ma te lo sapevi che Casarsa era stato un giocatore della Fiorentina ?), non con la Z, da cui si denota poca proprietà di scrittura. 2) devi avere qualche annetto anche te se conosci bibì e bibò ( con l’accento sull’ultima vocale, ancora una volta poca proprietà di scrittura) per cui dovresti essere più tranquillo invece di divertirti a fare il provocatore. Tra l’altro non mi sembra che tu faccia troppo arrabbiare la gente, se vuoi essere un vero provocatore ti consiglio di essere più aggressivo, ce n’è di esempi qui da seguire, per cui, di nuovo, perchè non ti tranquillizzi magari con un pò di cannabis ( quella legalizzata ora…:-) )

  8. Bibi e bibo….. 2 gatti + casarza e fanno 3…..ne manca uno!
    Cmq alla fine 4 gatti 4.
    Fattene una ragione…. Beviti una camomilla.

  9. @Seba: ma di dove sei te ? mi sembra che Firenze tu la conosca solo su Google Map perchè basta girare per i bar dove si parla di pallone tutta la settimana, dovunque in città, per capire quanti sono i 4 gatti che dici te. La stragrande maggioranza di coloro che tifano Viola da sempre, vengano o meno allo Stadio, è contro i Della Valle, ci sono sfumature diverse, è vero, ma la critica pesante all’operato di Lor Signori e dei loro Dirigenti non la risparmia nessuno. E la stragrande maggioranza dei contestatori è d’accordo sul fatto che la storia DV-Fiorentina sia finita da tempo per cui prima se ne vanno e meglio è per tutti ( noi, di sicuro !!). Per cui, Seba, smetti di scrivere sciocchezze e convertiti alla critica !

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.