Questo sito contribuisce alla audience di

Un gruppo nutrito e imbottito di nuovi stranieri: Come cambia la Primavera. Bigica ha il suo gioiellino

Una squadra nutrita, trenta elementi, con molti volti nuovi e tanti stranieri che dovranno integrarsi al resto dei compagni. Così La Repubblica descrive la nuova formazione della Primavera della Fiorentina. Brancolini (2001) difenderà i pali della squadra in questa stagione. Davanti a lui, in difesa, ci sarà la coppia centrale formata da Gillekens (belga) e Antzoulas (greco) arrivati in estate. A centrocampo altre novità: si tratta soprattutto dello svizzero-camerunense Medja Beloko (prelevato dal Sion), di Koffi (dal Monaco) e di Hanuljak (dal Mouscron). In attacco troviamo il vero colpo dell’estate, quel Montiel arrivato dal Mallorca per due milioni di euro, che in ritiro a Moena e durante tutto il precampionato ha letteralmente conquistato Pioli grazie al suo talento. Dovrebbe essere proprio lui il vero gioiellino della formazione di Bigica. Infine occhi puntati anche su Gabriel Bocchio (classe 2000) arrivato a fine agosto dal Brasile in prestito con diritto di riscatto.

Tra i giocatori riconfermati invece spiccano Maganjic e Meli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Montiel ha colpi e visione di gioco del campione. Come Hagi del resto. La differenza la farà la testa e la famiglia, come sempre. Se avrà l’umiltà dfi accettare un anno in primavera, allenarsi tanto e irrobustendosi, imparare lingua, tattica e modo italiano di gioco, tra un anno potremmo schierare un campioncino. Se invece Montiel padre fa come Hagi senior e il giovanotto pretende giocare col fisico di un passerotto in Serie A, senza aspettare che l’allenatore lo giudichi pronto, andrà poco lontano. Poli lo farà giocare quando capirà l’ora, come fatto con Milenkovic e come fa con Lafont, titolare a 18 anni!

  2. A prescindere dalla bravura dei ragazzi ma avere una primavera con 10/11.mi stranieri è un’autentica vergogna che non si può tollerare se poi ci si lamenta che nelle prime squadre la storia si ripete e che la nazionale è inguardabile

  3. Alla faccia dell’Italianita’…..!

  4. Michele da Milano

    Montiel è bene che giochi con la prima squadra altrimenti si rischia solo di fargli perdere tempo e farlo addirittura peggiorare

  5. Pietro, intanto vediamo se riesce a far la differenza in primavera, stravedo anch’io per montiel ma dobbiamo vederlo con un po’ di continuità, l’anno scorso l’Atalanta ha tenuto Barrow fuori età in primavera e faceva un gol a partita.. Se uno è bravo fa la differenza, se non ha il carattere di dimostrare il suo valore in primavera vuol dire che non fa per la prima squadra! È un 2000, lasciamo che impari la lingua, capisca la tattica italiana e metta su qualche chilo, in prima squadra abbiamo già sottil che merita più dello spagnolo una chance..
    Mi aspetto una grande stagione anche da un altro acquisto, Beloko, mi era piaciuto nel ritiro e spero possa fare bene questa stagione..
    Sarà una stagione interessante senza certezze ma con tanti giocatori potenzialmente molto forti, sarà un anno interessante per la primavera, dubito riescano a vincere perché come gruppo non credo sia molto unito, ma 2 3 elementi potrebbero essere molto interessanti anche in ottica prima squadra

  6. montiel dopo due mesi di primavera faticherà a trovare motivazioni (è troppo superiore tecnicamente) e se non farà qualche apparizione in prima squadra (che occasione persa gli ultimi 20 min. col chievo) rischia di fare come hagi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.