Questo sito contribuisce alla audience di

Un impegno importante in quel di Milano, ma Andrea Della Valle proverà a tornare

Andrea Della Valle in tribuna d'onore. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Col Chievo, un anno fa, arrivò il successo, non senza fatica, firmato da Sanchez, il colombiano partito nel mercato di gennaio: era la notte della festa (per quanto ridimensionata dopo il sisma di Amatrice) per i 90 anni di storia del club, con una parata di stelle schierata in campo. Come ricorda il Corriere dello Sport-Stadio, al centro di tutto c’era ancora Andrea Della Valle, la frattura con una parte della tifoseria non si era ancora consumata. Questa è la settimana della Milano Fashion Week: Andrea proverà a tornare ma non sarà facile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

19 commenti

  1. Vaia vaia stai a Milano ciabattino……..Firenze X me dovresti vederla solo in cartolina…

  2. Stefano, ognuno la pensa come meglio crede per carità , ma i fatti ad oggi sono questi ovvero fino a CG la Fiorentina era nella classifica generale del calcio Italiano 5 ha pochi punti dalla Roma 4 , oggi siamo 7 scavalcati dal Napoli e dalla Lazio che non mi pare hanno proprietari molto facoltosi .
    Ripeto puoi pensarla come credi ma ad oggi i fatti sono questi e se per caso ti dovessi riferire al fallimento be lo sai anche te come è avvenuto ovvero hanno mandato una società con 70 ml di debito e salvato due società Lazio e Roma con 500 miliardi di debito fra tutte e due questo solo per essere chiari sulla verità.

  3. Boreddone, ti ribalto il concetto: per conto mio a questi fior di imprenditori, Firenze con il suo piccolo bacino d’utenza e questi incontentabili brontoloni di tifosi, la nostra piazza stà stretta.
    Nn siamo così egoisti da volerceli tenere per forza ! C’è il Milan che ha bisogno di una nuova proprietà, oltretutto in quanto paladini dell’imprenditoria italica, quale migliore occasione per loro, di strappare una società prestigiosa, dalle fauci del cinese ????
    Li troverebbero un bacino d’utenza enorme, tifosi appassionati e tanta visibilità in più. Certo c’è da cacciare untrecentotrentello per Elliot, ma cosa vuoi che sia, con tutto quello che hanno risparmiato negli ultimi 16 anni ?!
    Ribadisco, pretendere che questi fenomenali geni dell’imprenditoria italica, restino a Firenze, significa nn avere coscienza della nostra dimensione, nn celi meritiamo, lasciamoli andare, stacchiamo la spina

  4. L’unico commento sincero è stato fatto da Andrea. Gli altre sono tutti discorsi a pera e frasi fatte. Andrea ha detto quello che pensano tutti e che però si nascondono dietro a farsi come ‘basta un proprietario che abbia passione anche se povero,ci vorrebbe un presidente tifoso,ci vorrebbe uno che ama la Viola e i suoi colori anche se non ha un euro,per tenere la squadra così basta anche un morto di fame” ed altri commenti del genere. Al posto dei Dv e per poter essere sicuri di fare mooolto meglio dei quarti posti e semifinali europee,ci vorrebbe un emiro che abbia da buttare nel cesso un bel miliardo di petro-dollari in dieci anni. Visto che l’emiro del Qatar,come scrive Andrea,dubito che voglia acquistare la Viola,mi sa che chiunque arrivi,tanto meglio di alcuni quarti posti,due semifinali di Europa League e una finale di coppa Italia,sarà difficile fare. Io la penso così Ma spero di sbagliarmi vivamente.

  5. Che rimanga pure a Milano……

  6. Non ne possiamo più via DV da Firenze

  7. Tifolamagliaviola

    Siamo ostaggi, condannati alla mediocrità … I gufi leccavalliani mastellati di Vinovo godono come porci

  8. Chi vorrei? L’emiro del Qatar….ecco chi vorrei….

  9. La frattura è insanabile e si spera che questa agonia finisca in fretta..il timore fondato è che i tempi per lo STADIO e relativa cittadella non sono ancora ben definiti a parte i soliti proclami pre elettorali e che dobbiamo sopportare questo strazio ancora tanti anni..FV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.