Questo sito contribuisce alla audience di

Una Fiorentina tutta… casa e Chiesa!

Si potrebbe partire dal celebre modo di dire “essere tutto casa e chiesa” per descrivere la Fiorentina di questo inizio di stagione. La squadra di Pioli infatti finora ha vinto solo tra le mura amiche e spesso e volentieri i punti sono arrivati, direttamente o meno per merito di Federico Chiesa: basta ricordare l’assist lampante a Benassi contro l’Udinese e lo strappo con il quale si è procurato il calcio di rigore contro l’Atalanta. Non è difficile capire comunque che la Fiorentina dovrà presto staccarsi da questi due ganci se vorrà dire la sua in questo campionato; cominciare a vincere fuori casa è diventato un obbligo e affidarsi anche ad altri giocatori oltre a Chiesa, in particolare i suoi compagni di reparto, una necessità. Già perché quel tridente tanto agognato per adesso non ha convinto e, giunti ormai alla nona giornata, forse è arrivato il momento di cominciare a farlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Chiesa si è “procurato” il rigore contro l’Atalanta: l’ipocrisia di non scrivere si è “rubato “. Ho letto anche che il prodigio viola varrebbe 60 milioni. Secondo me anche di più se dovesse concorrere nella specialità tuffi alle prossime Olimpiadi. La medaglia d’oro sarebbe garantita

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.