Questo sito contribuisce alla audience di

Un’occasione per Norgaard? Può essere davvero dietro l’angolo

Magari non con la Spal, una delle più in forma della Serie A e a Firenze sabato pomeriggio addirittura davanti in classifica, difficilmente martedì a San Siro ma dal match successivo e poi dopo la sosta, Christian Norgaard potrebbe avere una chance importante. Fin qui il danese è apparso il più indietro nelle gerarchie di Pioli, eredità anche delle prestazioni non troppo brillanti della scorsa estate. Ma un’occasione per mettersi in mostra la dovrà avere, magari proprio in questo tour de force in cui è immersa la Fiorentina, con due turni infrasettimanali consecutivi e delle inevitabili rotazioni, soprattutto a centrocampo. E con Norgaard davanti alla difesa magari, ci sarebbe l’occasione per rivedere anche la prima versione di Veretout, quello che oltre a interdire e creare, si inseriva anche in area di rigore per cercare il gol.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20 commenti

  1. Più che giudicare Norgard, che come un Ufo nessuno hai visto giocare, io mi farei la domanda:
    come mai, dopo mesi che è in rosa, ancora il mister non gli ha dato una chance?
    Possibile che il tanto vituperato Pioli, uomo che comunque ne ha vista di gente giocare, non gli abbia fatto fare neanche un minuto?
    Più che giudicare un soggetto “non identificato”, io mi porrei dei seri dubbi sulla prontezza del giocatore.
    E dunque, il quesito da fare, piucché all’allenatore, sarebbe da girare a Panzerottone?
    Gli era stato chiesto pubblicamente giocatori pronti in ogni ruolo: ma lui, che ha l’irrinunciabile vizietto del talent scout, cosa che tra l’altro non gli riesce sempre bene, ha pizzicato dove e come gli pare.
    Vedremo se il tempo gli darà ragione.
    Magari questo Ufo norvegese negli anni diventerà il più forte centrocampista d’Europa: lo storico di questo Ds mediocre, ainoi, già lo sbugiarda, poiché non c’è in 50 anni di carriera fra Bisceglie, Lecce, Bologna e Firenze un giocatore da lui scovato che si sia REALMENTE affermato come CAMPIONE.
    Panzerotto è un mercante fenomenale: dategli tre scellini e ve ne riporterà 5.
    Ma in quanto a visioni lungimiranti nel calcio….em em !
    Ad oggi, il Corvino 2.0 a Firenze si può dire che abbia un bilancio sufficiente: alcuni buoni giocatori presi: Pezzella, Hugo, Milenkovic, Simeone, un ottimo centrocampista come Veretout, altri giocatori normali: Biraghi, Benassi, e tanti bidoni, troppi!
    La cosa più scandalosa, nel computo di questa lotteria, è non aver completato una rosa mancante di almeno un attaccante titolare da turnare con Simeone, e un’altra punta di buone speranze, ma pronta per la serie A, per la panca e la Coppa Italia. Nonché questo cribbjo di centrocampista centrale, che doveva sostituire Badelj, anche con caratteristiche diverse, ok, ma pronto anch’egli per giocare.

    E invece Panzerotto prende Norgard!
    Uno che in tre mesi di allenamenti fatica a vedere il campo.
    Sarà miope Pioli?
    O costui non sarà pronto per un campionato tosto come la Serie A?

    Panzerotto!
    Di 2 buoni ne padelli 8…

    E godi della nomea di grande direttore sportivo!
    Sei un grande mercante, tutto qui.
    Niente di più.
    L’unica scusante che ti perdoniamo, e assai limitante, è che i fratellini ti mandano al giro con due nichelini per fare la spesa, e, a volte, con quella mancetta faticheresti a comprare anche il gelato.
    In questo sei bravo: tu il gelato, seppur di seconda o terza mano, alla fine riesci a farcelo leccare tutti gli anni.

  2. Io sono dell’ idea che mettere troppi giocatori fuori ruolo alla fine non paga ,ne basta uno e a girare .Per esempio Milenkovic nel suo ruolo lo metterei ,poi abbiamo 2 terzini forse Hancko meglio di Biraghi in difesa. Dickis non ha fatto male nella preparazione e sono di ruolo, cosi potresti far giocare Chiesa senza che debba fare anche la parte difensiva .

  3. Io credo che Pioli sia in grado più di tutti quanti noi messi insieme di capire chi tra i tre e più indicato a ricoprire quel ruolo,e qualsiasi soluzione adotti di si curo sara’ la soluzione migliore. Quello che non ci dirà mai e’ che se ci farà giocare Verentou lo fara’ per ripiego perché gli altri due sono peggiori.. Ma che sarà un ripiego non ce lo deve dire lui perché e’ palese… Come lo e’ Milenkovic… Qualsiasi giocatore che viene impiegato in un ruolo ben sapendo che in un altro potrebbe rendere di piu’ e’ un ripiego… Se avessimo avuto Herrera, Verentou avrebbe di sicuro giocato nel suo ruolo, e idem Milenkovic se avessimo avuto Zappacosta..

  4. c’è e ci sarà spazio per tutti necessariamente, farsi trovare pronti.

  5. Comunque ci si gira intorno abbiamo un fantastico centrocampista che è VARETOUT..gli altri sono ben inferiori e a volte purtroppo saranno criticati per le loro prestazioni poco convincenti…FV

  6. A me nordgaard non dispiace, ha un gioco essenziale, non si nota granché ma mi da l’idea di essere utile.. Non ho visto ne fernandes ne veretout fare grandi geometrie in quel ruolo quindi credo che lui non tolga nulla alla manovra.. Sarei curioso di vederlo al posto di gerson spostando ovviamente veretout mezzala!
    Dabo per quanto simpatico a me non riesce proprio ad entusiasmare

  7. Mi fanno ridere tutti quelli che ” Norgaard va fatto giocare sennò non si abituerà mai al calcio italiano”. Poi, quando Pioli lo fa giocare e lui magari sbaglia un paio di partite e magari si perde anche, allora giù critiche al giocatore, a Pioli, al mondo ! Norggard non è un giocatore alla Badelj, per cui non ne sa interpretare il ruolo, è un giocatore simile a Dabo ma, per me, peggiore di Dabo. Per cui è bene che stia in panca. Ma il ruolo di regista davanti alla difesa non si inventa dall’oggi al domani, nemmeno Veretout, che ormai lo sta provando da Moena, sembra ritagliato più di tanto in quel ruolo per cui forse converrebbe la soluzione a minor rischio ed a maggior resa: Edimilson davanti alla difesa e Veretout e Benassi a lato. Non sono un fan di Gerson, e non solo perchè non è nostro, ma anche perchè è troppo lento, spesso involuto e si complica la vita per dimostrare il suo tasso tecnico ( che senza dubbio è discreto, per le nostre abitudini). Al limite utilizzerei Gerson un pò come l’anno scorso alla Roma, da ala quando ce n’è bisogno, in un 4-4-2 che preveda Simeone-Chiesa o Pjaca davanti. Ma sarà Pioli a decidere, giustamente. E noi valuteremo.

  8. Norgaart faccio fatica a giudicarlo visto che ha fatto pochi minuti e immagino che TUTTI quelli che lo stanno giudicando tirano ad indovinare..Su DABO invece posso dire che in questa squadra lo vedrei titolare contro la spal come mediano e VERETOUT e BENASSI mezzali..un turno di riposo a GERSON che ha giocato malino e ad EDILMINSON più generoso ma molto impreciso…FV

  9. Magari esordisse Norgaard , almeno comincerebbe a far vedere al sig. Calamai di non aver niente da invidiare a Badelj .

  10. Inoltre mi associo all’ultimo commento di Michele… Non ha la regia di Badelj ma Edinilson al centro non ha sfigurato, con le proprie caratteristiche, per ora avrei continuato con lui, dando qualche spezzone al danese che, ripeto, non mi dispiace. Il tutto per far giocare Veretout dove rende meglio, anche se ieri ha fatto bene, ma da cursore fa gol e ha gamba e dinamismo troppo importanti per farne a meno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.