Questo sito contribuisce alla audience di

Vecino il bersaglio sensibile. E se parte arriva…

Vecino avanza palla al piede. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

La linea maginot della Fiorentina sta reggendo il colpo. Borja Valero, Kalinic, Badelj, Bernardeschi, per tutti questi Corvino ha sempre saputo dire di no ad ogni, anche minimo attacco sferrato. Come sottolinea il Corriere dello Sport-Stadio c’è però un bersaglio che resta sensibile e si chiama Matias Vecino. Qui la Fiorentina resta in balia del mercato, nel senso che se una società decide di mettere sul piatto i 24 milioni di euro della sua clausola rescissoria, il club dei Della Valle non può opporsi al trasferimento (salvo il fatto, ovviamente, che Vecino sia d’accordo sulla destinazione finale). Qualora l’uruguaiano dovesse partire, continua il giornale, i viola dovrebbero reintervenire subito per non lasciare aperta la falla a centrocampo. Hernani e Propper diverrebbero gli obiettivi principali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. Negli ultimi giorni arriverà qualche squadra che pagherà la clausola per Vecino e noi ci ritroveremo con un centrocampo Galattico.
    Borja,Sanchez e Badelj… logicamente la difesa e a posto così !!!
    Questa società si deve levare dai coglioni.

  2. Se ti pagano 25 mln vecino hai i soldi per prenderne uno di altrettanto valore e te ne avanzano!! Quindi la clausola essendo posta al di sopra del valore di mercato non mi preoccupa.. Con la volontà di giocatori e agenti non puoi certo prevedere nulla, sono incognite e ci si deve adattare.. Che poi il problema c’è quando vogliono andare via che bene o male li devi accontentare, se vogliono rimanere ma arriva una buona offerta sono professionisti, capirebbero.. Hanno fatto un ciclo importante con Montella, tolto Montella si doveva cambiare, con tutti i rischi che ci sono quando togli i due perni di una squadra ma quello era il momento per non trovarsi col cerino in mano tra un paio d’anni…

  3. E, sperabile che la clausola sia invocabile solamente entro una data tale da permettere la sostituzione, ad esempio il 31 luglio. Di solito si fa così nelle società organizzate (il punto è questo ….).

  4. Ciao Bored.
    Non capisco il discorso della volontà dei giocatori.
    Tu realmente pensi che un giocatore a due/tre anni dalla fine della carriera rinunci (per esempio) a 3 milioni di euro quando ne guadagna 1.5 ?

  5. Certo, ma come la mettiamo
    Con la volontà dei giocatori , degli allenatori e dei procuratori nonché delle clausole rescissorie ?

  6. PIENAMENTE D’ACCORDO.

  7. Ossessione per i della valle a parte, cisko non dice p……..e.. E aggiungerei che gonzalo andava venduto al posto di savic a suo tempo e anche borja doveva andare dopo l’addio di Montella e con i 30 milioni dei due si riusciva a prender almeno 3 titolari.. Ma ormai è storia passata e sembra non si voglia cedere i beniamini della tifoseria per non incrementare l’astio tra tifo e società, anche a scapito dell’economicità dell’affare..

  8. Ciscko73 . E con la clausola rescissoria come la metteresti? Magari l’annulleresti?

  9. chi ha inventato questa notizia ?
    SVENGO

  10. Una società con un progetto logico venderebbe ora Valero, tra due anni magari Kalinic, tra 4 anni magari Vecino e tra 6 anni magari Bernardeschi.
    Comunque c’è sempre un “magari” di mezzo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*