Questo sito contribuisce alla audience di

Una vittoria che potrebbe valere doppio

Una difesa tanto solida ha portato a otto risultati utili consecutivi. Perché se da una parte l’attacco deve aggiustare un po’ la mira, il reparto difensivo ha affinato i propri meccanismi. E contro la Sampdoria a Marassi, la vittoria potrebbe valere doppio: prima di tutto perché la formazione di Pioli scavalcherebbe in classifica quella di Giampaolo, attualmente avanti di due lunghezze. E poi, come specifica il Corriere dello Sport-Stadio, perché il turno potrebbe essere particolarmente favorevole se il Napoli battesse l’Atalanta nonostante che il club bergamasco sia la vera bestia nera dei partenopei. Ma se Sarri conquistasse i tre punti, la Fiorentina balzerebbe in un colpo solo al sesto posto e la parola Europa League non sarebbe più un miraggio. Prima di tutto però c’è da battere la Samp, sfida giunta al terzo atto in questa stagione. Per la Fiorentina la sconfitta al Franchi in campionato alla seconda giornata mentre in coppa Italia, poco più di un mese fa, è arrivato il successo e il passaggio del turno. In caso di ko invece il ragionamento sarebbe completamente opposto con il rischio di scivolare dietro a Torino, Udinese e Milan. Insomma, un pomeriggio-bivio in cui è necessario alzare il muro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Se la partita fosse stata giocata prima della interruzione del campionato, avremmo avuto buone possibilità di vittoria, ma oggi, dopo una ripresa della Samp e gli infortuni, più assenze per squalifica, la vedo dura e un pareggio sarebbe un risultato positivo….realista

  2. In effetti è una partita importantissima e viste le assenze non sarebbe da didegnare un pareggio che ci permetterebbe di rimanere a meno due dalla doria..poi i soliti fenomeni diranno che si va la a vincere..io visto l’assenza del nostro giocatore più importante a centrocampo firmerei un pareggio..FV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.