Questo sito contribuisce alla audience di

Zurkowski: “La Fiorentina mi voleva prendere subito ma io ho voluto rimandare l’appuntamento. Vi spiego il perché della mia scelta. Il loro stadio è piuttosto vecchio, ma il manto erboso…”

A partire dalla prossima estate, la Fiorentina avrà nelle sue fila il centrocampista polacco Szymon Zurkowski. Il giocatore è stato intervistato da Sport.pl, portale al quale ha detto: “Ho avuto diverse offerte: da Genoa, Cagliari e Bordeaux. Ma mi sono concentrato sulla Fiorentina. Quando sono volato a Firenze, uno dei capi del club mi ha detto: forse non ci conosci bene, ma sappiamo tutto di te…quando ho sentito parlare della Fiorentina, ho sentito subito che era una buona scelta. La Fiorentina si è interessata a me per la prima volta un anno fa. Ho avuto qualche problema in questi dodici mesi ma hanno continuato a tenermi sotto osservazione. Significa che non volevano nessuno dalla Polonia. Volevano specificamente Szymon Żurkowski“.

La Fiorentina ha provato a prenderlo per l’immediato: “Da varie parti ho avuto la pressione di trasferirmi in Italia ora. La Fiorentina ha fatto sapere che avrebbero preferito avermi fin da questo inverno, ma Jarek Kolakowski (il suo procuratore ndr) ha accettato il mio piano e ha convinto gli italiani. Mi sembra che tutti, io, Górnik e la Fiorentina, beneficeranno di questa decisione. Sono consapevole delle carenze su cui ho bisogno di lavorare e solo ora sto ritornando alle giuste condizioni fisiche e mentali. Se devo combattere per essere titolare in maglia viola devo essere preparato il più possibile. Ancora un altro problema è la lingua: non voglio sedermi nello spogliatoio come un grugnito, preferisco sapere di cosa parlare”.

Zurkowski è già venuto a Firenze: “Nel tragitto che mi ha portato da Bologna a Firenze ho notato che le persone in Italia sentano molto il calcio. Sono rimasto impressionato anche dal centro sportivo che è di alto livello. Lo stadio è piuttosto vecchio, ma il tappeto erboso è un tavolo da biliardo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.