Questo sito contribuisce alla audience di

Benedetto Ferrara: “Pezzella e Milenkovic sono il segreto di una difesa che non è perfetta, ma è il punto di forza viola. Centrocampo? Un puzzle difficile da risolvere…”

Il giornalista de La Repubblica Benedetto Ferrara, analizza sul quotidiano le caratteristiche di due difensori viola: “Non sono cattivi, sono decisi. Non sono schiavi dell’ego ma semmai lo sanno dominare. Non sono simboli mediatici e di loro parlano poco in giro, ma a seguirli sono in tanti, e molti li vorrebbero, anche se il difensore è meno cool della punta o del fantasista. Comunque loro sono bravi ragazzi, sono tostissimi ma non si atteggiano a favore di telecamera. La verità è che German Pezzella e Nikola Milenkovic sono il muro di Pioli, il segreto di una difesa che non sarà perfetta ma di sicuro è il punto di forza di questa squadra. Se il centrocampo è un puzzle difficile da risolvere e l’attacco è in attesa dei gol di Simeone e della versione originale di Pjaca, la verità è che chi incontra la Fiorentina i problemi più grandi li trova lì, quando deve riuscire a vedere la porta di Lafont, un portiere che deve crescere ma intanto può contare su dei compagni di reparto di ottimo livello. Soprattutto quei due: forse le idee più brillanti del mercato di due estati fa. Pezzella è stato un’intuizione di Stefano Pioli, che aveva già pensato a lui quando allenava l’Inter. Da ex difensore a difensore: l’occhio di solito non sbaglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Per me,è tutto il contrario.Proprio perché pioli è un ex difensore,è sconcertante.Primo,perché dovrebbe sapere che il primo difensore è il centravanti quando stoppa bene il pallone e non favorisce le ripartenze avversarie.Proprio quello che fa sistematicamente simeone.E continua a schierarlo sempre.E poi,perché quando i centrali difensivi sono molto forti non vanno spostati di ruolo,perché fanno rendono più forti anche i terzini.Viceversa,quando victor hugo fa quegli errori,il terzino,per quanto.si chiami milenkovic,non può metterci una pezza.Morale della favola:esonerate pioli!

  2. Non si può fare a meno di citare anche il brasiliano Vitor Hugo, importante centrale della difesa; forte di testa, difficilmente perde un confronto aereo, ogni tanto qualche pecca nel controllo dell’avversario, ma le qualità non sono in discussione e deve essere considerato un perno essenziale della difesa

  3. il centrocampo è competitivo, bisogna che chi gioca con veretout smetta di fare il compitino e si prenda responsabilità.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.