Questo sito contribuisce alla audience di

Il parere di Agnelli: “Le seconde squadre sono un progetto serio. Vogliamo che l’Italia torni presto a competere a livello mondiale”

Andrea Agnelli, presidente della Juventus e dell’ECA (European Club Association), ha parlato delle seconde squadre, augurandosi uno sviluppo per il futuro: “Le seconde squadre esistono in tutta Europa tranne che in Inghilterra. Credo sia indispensabile nella crescita dei giovani misurarsi con calciatori più grandi ed esperti. I risultati negli altri Paesi sono evidenti: fra i vincitori di campionati del mondo e in Europa ci sono ragazzi formati all’interno delle seconde squadre. Dobbiamo avere la consapevolezza del lavoro che in questo momento la FIFA porta avanti sui trasferimenti: i prestiti saranno limitati anche come cifre. Il progetto è partito lo scorso anno in fretta e furia senza un confronto che invece speriamo ci sia oggi. Vogliamo dare all’Italia la possibilità di competere e tornare grande a livello Mondiale. La Juventus ha già intrapreso un percorso per contribuire alla Lega Pro per lo sviluppo di tutto il movimento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Dispiace dirlo, perché vorrei vederli falliti in serie Di, ma sono una società lungimirante.
    Magari potessimo pensare in grande anche noi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.