Italiano: "Puntelliamo gli esterni inserendo qualità e uomini veri. Nzola vuol rimanere a lavorare e giocare con noi"

Stefano Del Corona  | 

L'allenatore della Fiorentina, Vincenzo Italiano, dopo la vittoria contro il Torino ha detto: “L'unica macchia è l'infortunio di Sottil e mi dispiace tantissimo. Castrovilli sta recuperando, mentre Nzola vorrebbe rimanere qui a lavorare con noi, vedremo quali saranno le scelte definitive”. 

E poi: “Non siamo gli unici ad avere infortunati. Alla fine con tutte queste partite non riesci ad allenarti nel modo corretto e quindi ci sta che succeda quello che è capitato a Gonzalez e Sottil. Poi c'è chi ha qualche problemino e lo nasconde, così come chi non è al cento per cento non lo fa presente”. 

Sul mercato: “Abbiamo sempre detto di aspettare e di vedere come saremmo arrivati a questa apertura del mercato. Qualcosa sugli esterni avevamo già in mente di inserire”.

Una squadra che ora è terza: “Non so quando si vedrà una Fiorentina lottare per lo scudetto. Ho detto che negli ultimi anni sono sempre state le stesse a vincere i campionati, andare in Champions e in Europa. Noi ci siamo inseriti negli ultimi tre anni dove credo che ci sia sempre stata una crescita. Chiudiamo il 2023 con tanti record, tanti vittorie e tanti punti: la Fiorentina può avere un futuro importante se queste sono le premesse”. 

Infine: "Kouame ci sta dando la possibilità di avere questa soluzione di prolungare la palla quando gli altri ci pressano e ci sta dando grandi risultati. Le prende tutte e ci permette di saltare le linee di pressione. Ora andrà via, Sottil si è stirato, Gonzalez deve rientrare, restano Brekalo e Ikone e devono cercare di dare il massimo e poi vedremo di puntellare quella zona con l'intervento della società. Vediamo se riusciamo ad inserire qualità e uomini veri".


💬 Commenti (8)