Jacopo Vicini
Jacopo Vicini
La Fiorentina Primavera nella finale di Coppa Italia al Dall’Ara. Credits: ACF Fiorentina
La Fiorentina Primavera nella finale di Coppa Italia al Dall’Ara. Credits: ACF Fiorentina

Tognetti: 7.5 Fa tribolare i compagni e i tifosi con qualche giocata un po' rischiosa coi piedi ma tra i pali se la cava bene, parando su Padula nei regolamentari e intercettando il rigore di Dellavalle. Intervento decisivo che vale la Coppa e un voto speciale

Biagetti: 6.5 Non al meglio, deve anche uscire per crampi nel primo supplementare. In difesa se la cava contro il veloce Njie e la fisicità di Padula e Savva e compie un decisivo salvataggio sul colpo di testa di Dellavalle. 98' Vigiani: 6 Una ventina di minuti che valgono la sufficienza

Baroncelli: 6.5 Roccioso nel gioco aereo, controlla i diretti avversari concedendo poco e realizza uno dei cruciali rigori con una potente botta centrale

Romani: 6 Qualche sbavatura nell'arco dei 120 minuti, una per poco non causa il gol di Dalla Vecchia che centra la traversa, la Fiorentina però si salva e ottiene la vittoria nel finale

Fortini: 7 Motorino inesauribile sulla sinistra, in avanti e indietro miriadi di volte sulla corsia. Uno degli ultimi a mollare, rigore perfetto al sette il suo

Harder: 6 Un po' nervoso, viene ammonito e Galloppa lo toglie a 15' dalla fine. Prova a prendersi responsabilità in una serata un po' opaca in cui in campo spesso vince la paura. 76' Vitolo 6: Entra e prova a dare sostanza al centrocampo viola

Ievoli: 6 Alcuni tocchi pregevoli, ci mette la sua qualità nello stretto e guadagnerebbe anche una bella punizione che però non viene concessa. Esce stremato. 82' Gudelevicius 5.5 Non un ingresso positivo il suo, varie scelte errate e poche giocate efficaci

Sene: 6.5 Ci mette il fisico e la personalità, risultando spesso impreciso. Il senegalese offre un pallone d'oro a Braschi che viene murato da Abati, qualche volta risulta un po' egoista e pasticcione ma ci mette l'anima

Rubino: 7 Segna il rigore che dà il trofeo alla Fiorentina, il più pesante e delicato. Nei 120' prova ad accendere la luce e si occupa di pressochè tutti i piazzati della Fiorentina calciando alla grande dalla bandierina e non solo. Talento da seguire

Caprini: 7 Nell'uno contro uno dà molti grattacapi agli avversari, pericoloso in più di un'occasione. Veloce e intraprendente, è l'anima dell'attacco viola ed è freddissimo dal dischetto nella lotteria dei rigori

Braschi: 6.5 Va vicino al gol prima di testa e poi di piede, ma non riesce a pungere. Si muove spalle alla porta con astuzia e intelligenza, centravanti atipico che ha margini di crescita sotto vari aspetti. 82' Presta: 6.5 Tornato da un grave infortunio da poche settimane, è senza dubbio tra i migliori. Dribbling, personalità e qualità, guadagna anche un rigore che non viene concesso. Vederlo tornare in campo è una delle notizie più belle

Galloppa: 7.5 Ha saputo creare un gruppo che ci mette un gran cuore ed è in netta crescita, provando sempre a fare la partita anche con avversari tosti come il Torino di oggi. ll suo lavoro è iniziato da neppure un anno ma arriva già un trofeo, che certamente dà soddisfazioni e fiducia per il futuro


💬 Commenti (11)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo