Kayode: "Sono rimasto senza parole quando ho visto il mio nome in formazione. Sogno un trofeo e di andare in Champions con la Fiorentina"

Scritto da Redazione  | 

Questo 2023 sarà un anno indimenticabile per Michael Kayode, che ha trovato il modo di esordire in Serie A con la maglia della Fiorentina.

L'esordio in A

“Ho saputo di essere titolare un’ora prima della partita - ha detto il terzino destro viola a La Repubblica - Ero nello spogliatoio, ho visto il mio nome e “bum!”. Sono rimasto senza parole. Quando sono entrato in campo, ho ripensato a tutti i sacrifici che hanno fatto i miei genitori, alle persone che mi sono state vicine. Come il presidente Commisso, che crede tantissimo nell’importanza del settore giovanile e il Viola Park ne è la dimostrazione”.

E poi: “I ragazzi più giovani qui hanno una fortuna pazzesca. Il Viola Park è unico, ha tutto all’interno: però non devono mai dare nulla per scontato, non dimenticarsi mai dell’importanza dei sacrifici”.

I sogni di Michael

Kayode non ha difficoltà a parlare dei propri sogni: “Mi piacerebbe far parte del gruppo di Spalletti ai prossimi Europei ma più in grande, vincere un Mondiale. Con la Fiorentina? Andare in Champions, abbiamo un’ottima squadra. E magari conquistare un trofeo per Firenze, come la Conference League”.

Il fallo fake di Kayode su Zalewski: Mourinho e la mistificazione della realtà col 'mezzuccio' degli screenshot
Pubblicare solo uno screenshot (su Instagram) di un'azione, di un fallo o presunto tale, è un esercizio molto spesso fu...

💬 Commenti (3)